Krzysztof Piatek: giustiziere del Napoli e ancora di salvezza per Gattuso

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

La sessione di calciomercato invernale chiuderà i battenti domani sera, eppure potremmo sbilanciarci, sin da ora, donando la palma del “miglior acquisto di gennaio” al Milan. Krszysztof Piatek trasferitosi dal Genoa al club rossonero attraverso un’operazione da 35 milioni di euro più bonus, con il concomitante passaggio di Higuain al Chelsea, ha apportato un valore aggiunto alla compagine allenata da Gennaro Gattuso. Il 2-0 rifilato dal “diavolo” nei confronti del Napoli, che ha spalancato le porte per la semifinale di Coppa Italia, porta la firma del numero 19 polacco.

Implacabile all’interno dell’area di rigore, Piatek, al 10′ e al 27′ del primo tempo, ha messo in ginocchio la retroguardia azzurra, donando una gioia irrefrenabile ai suoi nuovi compagni e tifosi. Il polacco ha sfoderato una parte del suo repertorio, ossia: irresistibile se lanciato in contropiede e famelico nell’inventarsi gol da urlo, come in occasione del raddoppio milanista, estraendo dal cilindro una conclusione a giro indirizzata sul secondo palo.

potrebbe interessarti ancheMilan-Sampdoria Primavera 0-0 (Video Highlights): incubo retrocessione per i rossoneri

Piatek non perdona e i numeri, sin qui, della sua prima stagione in Italia fanno stropicciare gli occhi: 13 reti in campionato e leader nella speciale classifica marcatori in Coppa Italia con 8 centri all’attivo, 6 dei quali realizzati con addosso la maglia del Genoa. Fiuto del gol, senso della posizione, spirito battagliero, “RoboCop“, così come è stato definito da “RinghioGattuso, rischia di essere una tassa da pagare per le difese rivali. Il suo impatto con “San Siro” è stato irresistibile. Nessuna emozione, nessun tempo di attesa sperando che si adatti il prima possibile, Piatek come affermato nella sua conferenza stampa di presentazione: “è già pronto” e lo ha ampiamente dimostrato.

L’effige di Gonzalo Higuain è stata frettolosamente dimenticata. Il popolo rossonero gongola nell’ammirare lo spietato killer instinct di questo polacco giunto la scorsa estate dal KS Cracovia nell’indifferenza generale. Enrico Preziosi lo pagò circa 5 milioni di euro, ora ne vale 35 e se dovesse continuare lungo questo trend, la sua quotazione di mercato non potrà che salire vertiginosamente. Con il club di via Aldo Rossi, Piatek ha siglato un accordo sino al 30 giugno 2023, motivo per cui la compagine rossonera vorrà usufruire delle spiccate gesta di quest’attaccante famelico per molto tempo ancora.

potrebbe interessarti ancheMilan, “Rivoluzione di Gazidis”: via Gattuso e Leonardo?

Sperare di raggiungere il quarto posto in classifica ed alzare al cielo la Coppa Italia non è mera utopia se si ha un centravanti in grado di tramutare in gol qualsiasi pallone tocchi. Il Milan ha compiuto un vero e proprio affare, mentre Piatek è assolutamente desideroso di dare il massimo per sfruttare a pieno quest’importante chance in carriera. Il mix è micidiale. Sotto i colpi del “pistolero” polacco, i rossoneri sperano di centrare traguardi prestigiosi.

notizie sul temaAllegri tra passato, presente e futuro: una notizia che non può lasciare niente invariatoMilan, Leonardo a rischio senza ChampionsMilan, salvate il soldato Gattuso
  •   
  •  
  •  
  •