Gattuso-Leonardo, resa dei conti al Milan: Olympiakos fine dell’era-Ringhio in rossonero?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Leonardo – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews


Gattuso,
tragedia greca in Europa League. Nel calcio i numeri danno sempre una mano a capire come vanno le cose in una squadra. Il Milan 2018/2019 ha disputato 21 partite ufficiali, prendendo gol in 18 di queste. La porta rossonera è rimasta immacolata, in ordine temporale, contro: Dudelange, Udinese e Torino. In Europa League la squadra di Rino Gattuso ha subito 9 gol in 6 partite, andando in svantaggio in 5 partite su 6. Se si perde in casa con il Betis Siviglia (attualmente settimo nel campionato spagnolo dietro Alaves e Levante), se si prendono 2 gol in casa dai semiprofessionisti del Dudelange e si crolla ad Atene, allora è giusto uscire. Nell’immediato post-partita di Olympiakos-Milan c’è l’accorata difesa di Leonardo: ambiente eccessivamente ostile, gol irregolari e rigori non giusti. Tutto vero. Ma di fronte c’era l‘Olympiakos, non il Real Madrid.

Di tutt’altro tono invece è stato il commento di Rino Gattuso, che ha evidenziato gli errori della sua squadra. Periodicamente il tecnico rossonero parla di mancanza di veleno, di poca attenzione sui calci piazzati e troppa paura in situazioni delicato. Tutto vero. Ma l’allenatore del Milan, da 13 mesi, è lui. Va bene le assenze. La qualificazione è sfumata anche per colpa di un’inopinata sconfitta interna con il Betis. Lì i titolari c’erano tutti. Eppure si perse. Anche lì mancò un netto rigore nel finale su Castillejo, ma si sarebbe pareggiato. Uscire con la settima del campionato spagnolo, la terza del campionato greco e una squadra lussemburghese è una brutta botta per il Milan. Forse ancora peggiore dell’esclusione decisa dalla UEFA a giugno. Anzi senza forse.

potrebbe interessarti ancheMilan, la rinascita di Calhanoglu-Rodriguez: Gattuso vola con i suoi intoccabili

Gattuso, è finita la sua era al Milan?

Il primo obiettivo stagionale è fallito. I vertici Elliott non avranno preso bene la clamorosa caduta di Atene del Milan. Una sconfitta che inevitabilmente cambierà anche i piani del mercato rossonero. Senza Europa non ci sarà bisogno di grandi acquisti a gennaio. Leonardo ora valuterà il da farsi. Ma il vero nodo milanista resta in panchina. E’ Rino Gattuso l’uomo giusto per traghettare il Milan nel futuro? Questo starà a Elliott, Gazidis, Leonardo e Maldini deciderlo. Giusto ricordare che Ringhio non è stato scelto da questa proprietà. Un po’ come successe a Montella con la proprietà cinese lo scorso anno. Già, Montella. Lui la fase a gironi dell’Europa League l’aveva superata. Con un turno d’anticipo.

potrebbe interessarti ancheJuventus-Milan femminile 2-0 (Video Gol Serie A Women): Bonansea, doppietta che sa di scudetto

I tifosi rossoneri sono furiosi sui social. Vedono da mesi una squadra che crolla alla prima difficoltà. Gattuso ha cambiato la sua squadra senza troppa convinzione. Ad Atene tante cose sono state sbagliate dal tecnico. Lo schierare tutti i giocatori offensivi dall’inizio. Il cambio Cutrone-Laxalt, per sua stessa ammissione, è stato sbagliato nei tempi e nei modi. Il match era ancora in bilico e il giovane attaccante rossonero poteva risultare utile nel finale. L’insistere cocciutamente nel non applicare il turn-over. I gravi infortuni che ha subito il Milan non possono essere figli solo della malasorte. Gattuso e Leonardo, i nodi stanno venendo al pettine. Uno di loro è di troppo a Milanello. E non pensiamo proprio che sarà il brasiliano a fare le valige. Proprio no.

notizie sul temaIl Milan espugna Bergamo, Gattuso:“Abbiamo fatto una grandissima partita”Atalanta-Milan: rossoneri formato Champions trascinati da un irrefrenabile PiatekAtalanta – Milan 1-3 ( Video Highlights): Piatek e Calhanoglu, tris da Champions
  •   
  •  
  •  
  •