Calcioscommesse, Parma-Ancona è un caso aperto. Sospese le giocate su Venezia-Fano

Pubblicato il autore: Antonio Guarini
calcioscommesse

Calcioscommesse, l’ira di Lucarelli sui sospetti per Parma-Ancona

Calcioscommesse, un intero condominio di Pozzuoli ha vinto più di 30mila euro sull’esito di Parma-Ancona di domenica scorsa. La partita, valevole per il girone B della Lega Pro, è terminata con la sorprendente vittoria degli ospiti per 2-0. Una sorpresa eclatante, visto che il Parma è secondo in classifica e l’Ancona ultimo. Non solo, i dorici erano reduci da otto sconfitte consecutive che li hanno portati ad un passo dalla retrocessione in serie D. Vincite clamorose sono state registrate sia nella cittadina marchigiana che a Pozzuoli, in provincia di Napoli. Nonostante il flusso di giocate anomalo sul match, le agenzie di scommesse hanno accettato giocate fino al fischio d’inizio e anche durante la partita. “Ha avuto una soffiata, si è giocato 850 euro sullo 0-2 e ha vinto oltre 100mila euro”, questa la confidenza di uno dei frequentatori delle agenzie di scommesse dove si sono verificate numerose vincite. Nel calcio tutto è possibile, però è chiaro che questo Parma-Ancona farà discutere a lungo. ” Non è vero niente, non c’è nessuna prova”, così ha tuonato il capitano del Parma Alessandro Lucarelli. Rimasto dopo il fallimento del club ducale, Lucarelli ha respinto tutti sospetti di combine. Il capitano del Parma è intervenuto insieme ai compagni di squadra in conferenza stampa:” Da 5 giorni ci riempiono di merda, fenomeni da tastiera e con la penna. Un polverone scatenato apposta – ha detto Lucarelli -. Sono stronzate: chi accusa faccia nomi e cognomi di chi ha data la soffiata per le scommesse“. Noi siamo padri di famiglia, questa cosa va oltre il calcio: io e tanti altri dobbiamo guardare in faccia i nostri figlia. Sono accuse pesanti ed è troppo facile fare così. Se si fanno accuse pesanti ci vuole la certezza di quello che si dice, altrimenti è terrorismo mediatico“. Quindi la richiesta: “L’organo di controllo apra indagine, non abbiamo nulla da nascondere. Vadano in fondo, siamo i primi a volerlo sapere. Noi vogliamo che i nostri tifosi vengano allo stadio e siano orgogliosi di noi.” Parole dure, che mostrano tutto l’orgoglio di una squadra che sta tentando una difficile risalita verso il grande calcio. I sospetti comunque restano, non resta che aspettare se Parma-Ancona resterà un caso aperto o venga chiuso definitivamente.

Calcioscommesse, sospese le giocate su Venezia-Fano

Sempre nel girone B della Lega Pro domani si disputa Venezia-Fano. Il match potrebbe regalare ai lagunari l’aritmetica certezza della promozione in serie B. Agli uomini di Inzaghi basta un punto, pareggio che potrebbe andar bene anche agli ospiti. Nella giornata di oggi si è registrato un flusso anomalo di giocate, quindi le agenzie di scommesse hanno bloccato le giocate sulla partita. Nel finale di stagione sono tante le partite sotto osservazione. Il rischio combine è sempre molto alto, soprattutto in categorie della Lega Pro. Gli organi competenti sono vigili e attenti, ma è praticamente impossibile sventare tutti i tentativi di illeciti tempestivamente. Una soluzione potrebbe essere quello di sospendere tutte le giocate nelle ultime giocate, ma poi il danno sarebbe troppo grande anche per lo stato italiano. E’ un po’ la storia del cane che si morde la coda, oltre a tenere occhi e orecchie ben aperti c’è ben poco da fare.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •