Reggiana, rischio iscrizione alla serie C insieme ad altre cinque squadre

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Foto originale Getty Images © selezionata da SuperNews

In serie C fino alla sera del 30 giugno, termine ultimo per il primo step per l’iscrizione al campionato, si pensava che la situazione fosse critica per molti club, ma alla fine solo 6 società su 59 (il Bassano si è fuso con il Vicenza e ripartirà dai dilettanti)  hanno presentato la documentazione incompleta.

La situazione più drammatica è quella della Reggiana del presidente Mike Piazza che ha iscritto il club senza la certificazione del pagamento degli stipendi e del deposito della fideiussione per consentire di trovare nuovi acquirenti, infatti il presidente degli emiliani ha lasciato la presidenza del club con una montagna di debiti (si parla di una cifra intorno ai 4 milioni).

potrebbe interessarti ancheSerie D, nobili decadute: Avellino e Bari a valanga, Cesena e Modena vittorie di misura. La Reggiana ko.

In compenso negli ultimi giorni ci sarebbe una cordata che sembrerebbe interessata al salvataggio della società emiliana guidata dall’ingegner Marco Arturo Romano che è il partner ufficiale della Lazio, amico del presidente Claudio Lotito e ricopre la carica di vice presidente del Livorno di cui detiene il 28%; ma il suo rapporto non molto buono con il vulcanico presidente livornese Aldo Spinelli, lo porterebbe a lasciare. Ancora c’è una speranza per i tifosi granata che vedono questa soluzione come ultima spiaggia per non ricominciare dalle serie dilettantistiche.

potrebbe interessarti ancheSerie C: la Reggiana non si iscrive, ripartirà dai Dilettanti

Molto a rischio anche la situazione della Juve Stabia iscritta senza fideiussione per lo stesso motivo  della Reggiana, trovare qualcuno che le permetta di andare avanti senza fallire.
La Lucchese e la Fidelis Andria, invece, hanno depositato la fideiussione ma non hanno pagato gli stipendi fino a maggio.
Inveca appaiono meno critiche le situazioni di Cuneo e Pro Piacenza anche loro iscritte senza fideiussione, ma qui c’è stato il condizionamento di un passaggio di proprietà avvenuto poche ore prima della scadenza del 30 giugno, ma si presume che entro il 16 luglio (termine ultimo per l’iscrizione completa) le due società dovrebbero (il condizionale è d’obbligo) risolvere la loro situazione.

notizie sul temaSerie C iscrizioni: Lucchese e Fidelis Andria bocciate dalla Covisoc, speranze per la ReggianaSerie C: Reggiana e Lucchese sempre più a rischio fallimentoPlay off Serie C: Siena elimina la Reggiana con un rigore inspiegabile
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: