Serie C, grande caos per la compilazione dei gironi

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

La Serie C è sempre più una polveriera con molti club con l’acqua alla gola che rischiano seriamente di non poter far parte del prossimo campionato che avrà inizio l’ultimo weekend di agosto creando così parecchi problemi per la compilazione dei gironi.

Come si sa da tempo Lucchese e Reggiana sono i club messi peggio di tutti, ma nel girone C quello meridionale si va verso una rinuncia volontaria per tre squadre: Fidelis Andria, Juve Stabia e Trapani; solo quest’ultima ha una piccola speranza, visto che una cordata napoletana ha mostrato interesse per il club siciliano, che solo due anni fa giocava la finale playoff contro il Pescara per la promozione in Serie A.
Il problema che il tempo passa inesorabile e alcuni giocatorivogliono fare le valige per andare via e c’è il rischio concreto che ci sia una fuga di massa.

La situazione di Matera e Juve Stabia sembra peggiore perchè non c’è nessun investitore che vuole rilevare le società e senza pagare le vecchie pendenze l’esclusione sarà automatica per la delusione dei tifosi materani e stabiesi che hanno vissuto negli anni scorsi anche campionati di Serie B.

In tutto questo caos, il problema principale è che la Lega Pro deve fare i conti con la composizione dei gironi: un posto è libero grazie alla fusione tra il Bassano e il Vicenza, un altro per il quasi fallimento del Mestre ed un altro lo lascerà la Ternana, che quasi sicuramente sarà ripescata in Serie B al posto del Cesena, club con gravissimi problemi economici.
Il rebus principale sono i gironi B (quello centrale) al momento con sole 16 squadre (addirittura 14 escludendo la Ternana probabile rispescata e la Lucchese a rischio fallimento) e il girone C (quello meridionale) con la quasi sicura rinuncia delle tre squadre citate precedentemente che porterebbe anche qui l’organico a 16 squadre.

potrebbe interessarti ancheSerie C: pronti i sette ripescaggi per il format a 60 squadre

Ovviamente questo quadro descritto porterebbe al ripescaggio di parecchi club e al momento solo cinque sarebbero pronti: una retrocessa nell’ultimo torneo (Prato), due seconde squadre (Juventus e Milan) e due attualmente in serie D (Cavese e Como), se queste non dovessero bastare si spera in altre due squadre, un’altra seconda squadra (la Roma?) e una dalla serie D (Imolese).

Intanto i tempi sono lunghi: giovedì 12 luglio ci saranno i pareri Covisoc e fino al 16 luglio si potranno fare gli eventuali ricorsi, mentre la FIGC sembra essere disposta ad aspettare fino ad inizio agosto sperando che in quel periodo tutto si sia risolto.

Qui di seguito tutto l’elenco delle squadre in ordine geografico che dovrebbero partecipare al campionato, in neretto le probabili escluse:

NORD (24 squadre)

potrebbe interessarti ancheRipescaggi Serie B: Catania pronto a subentrare a Cesena o Bari

Lombardia: Albinoleffe, Feralpi Salò,  Giana Erminio, Monza, Renate e Pro Patria.
Emilia Romagna: Piacenza, Pro Piacenza, Ravenna, Reggiana e Rimini.
Piemonte: Alessandria, Cuneo, Gozzano, Novara e Pro Vercelli.
Veneto: Mestre, LR Vicenza Virtus e Virtus Vecomp Verona.
Friuli Venezia Giulia: Pordenone e Triestina.
Liguria: Pontissola e Virtus Entella.
Trentino Alto Adige: Sudtirol.
CENTRO (16 squadre)

Toscana: Arezzo, Carrarese, Lucchese, Pisa, Pistoiese, Pontedera e Robur Siena.
Marche: Fano, Fermana, Sambenedettese e Vis Pesaro.
Lazio: Rieti e Viterbese.
Umbria: Gubbio e Ternana (probabile ripescata in Serie B al posto del Cesena)
Abruzzo: Teramo.

SUD (19 squadre)

Calabria: Catanzaro, Reggina, Rende e Vibonese.
Puglia: Bisceglie, Fidelis Andria, Monopoli e Francavilla.
Sicilia: Catania, Sicula Leonzio, Siracusa e Trapani.
Campania: Casertana, Juve Stabia e Paganese.
Basilicata: Matera e Potenza.
Sardegna: Arzachena e Olbia.

notizie sul temaRipescaggi Serie C: Milan B e Juventus B pronte a subentrare ai club non iscrittiSerie C: la Reggiana non si iscrive, ripartirà dai DilettantiMondiali2018: la Francia è Campione del Mondo per la seconda volta
  •   
  •  
  •  
  •