Carrarese, i tifosi sulla questione Stadio: “Ci avete portato via la casa ma non farete lo stesso con i nostri sogni”

Pubblicato il autore: Claudia Cella Segui


Ormai è praticamente certo: non sarà lo Stadio Dei Marmi, almeno per diversi mesi, la casa di mister Baldini e dei suoi ragazzi. I vigili del fuoco hanno notificato ben 63 prescrizioni, ritenendo così indispensabile decretare la chiusura dell’impianto sportivo. Quello che lunedì sera sarebbe stato un esordio casalingo da ricordare adesso rischia di trasformarsi in una trasferta come tante altre. Sembra infatti che, in attesa che gli interventi necessari, da intraprendere il prima possibile, correggano le irregolarità riscontrate, sarà lo stadio Ettore Mannucci di Pontedera ad ospitare gli azzurri. Una grossa delusione per i tifosi che, dopo la vittoria ad Arzachena, aspettavano soltanto di rivivere le stesse emozioni, ma questa volta tra le mura amiche.

potrebbe interessarti ancheAvellino-Catania, statistiche e precedenti: un solo successo siciliano in Irpinia

Dopo lo shock iniziale però molti hanno iniziato a ricordare che dietro al caos, alle irregolarità e agli impedimenti, c’è un progetto, ci sono sogni, c’è tutto quello che va oltre al fisico e al materiale e che, proprio per questo, non può essere portato via. Finché la squadra scenderà sul rettangolo di gioco e finché lo farà con la convinzione di poter realizzare qualcosa di importante, sarà ancora possibile trovare un modo per farla sentire a casa, accettando e sopportando le difficoltà del caso, perché in fondo, ancora una volta, non c’è niente di più vero: anche credere nei sogni richiede sacrifici.

potrebbe interessarti ancheCalcio, Serie C: il programma e gli orari della 1.a giornata

notizie sul temaArzignano Valchiampo-Modena 2-1: vittoria di misura dei veneti che eliminano i canarini dalla Coppa ItaliaBendtner Reggina, la pazza idea del presidente GalloSerie C, ufficializzati tutti i posticipi del girone d’andata: si comincia con il derby Novara-Juventus U23
  •   
  •  
  •  
  •