Liga, il Betis Siviglia beffa il Real Madrid nel giorno del rientro di Cristiano Ronaldo

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
real Madrid

Real Madrid, che crollo con il Betis

Real Madrid, clamoroso K.O. con il Betis Siviglia. Sembrava la serata ideale per festeggiare il rientro dalla squalifica di Cristiano Ronaldo e invece il Real Madrid è già a meno 7 dal Barcellona. Dopo cinque giornate gli uomini di Zidane sono a quota 8 in classifica mentre gli eterni rivali blaugrana sono a 15. Colpa del Betis Siviglia e dell’ex Roma Antonio Sanabria che al 94′ sbanca il Bernabeu. Il Betis si conferma osso duro da battere per il Real Madrid. Già lo scorso campionato i sivigliani avevano costretto i campioni d’Europa a pareggiare per due volte nella Liga. Partita condotta per lunghi tratti dal Real Madrid che prova a battere in tutti modi l’ex Adan. Il Betis regge bene agli attacchi di Cr7 e compagni non disdegnando qualche sortita offensiva dalle parti di Keylor Navas. Zidane le prova tutte. Nel finale giocano contemporaneamente Ronaldo, Bale, Lucas Vazquez e Borja Mayoral con Sergio Ramos centravanti.

E’ Bale ad andare vicino al gol con uno spettacolo colpo di tacco al volo, ma Adan prima e il palo poi dicono no al gallese. Quando ormai il match sembra incanalato sullo 0-0 ecco che succede quello che nessuno al Bernabeu e davanti ai televisori si aspetta. Barragan conduce un contropiede e con una pennellata di destro serve un cioccolatino a Sanabria che di testa fa secco Navas. Esplode la gioia dei giocatori del Betis, quasi increduli. C’è appena il tempo di rimettere il pallone a centrocampo, l’arbitro fischia e il pubblico del Bernabeu si stropiccia gli occhi per capire se tutto quello che hanno appena visto è realtà. Prima sconfitta stagionale per il Real Madrid, vetta della Liga lontana e critiche per Zidane in arrivo.

Ecco il gol di Sanabria che ha regalato la vittoria al Betis Siviglia contro il Real Madrid al Bernabeu:

Real Madrid, dopo 73 partite nessun gol segnato

La sconfitta contro il Betis ha anche segnato la fine si una lunga serie per il Real Madrid. I blancos segnavano almeno un gol da 73 partite. Stesso numero di partite del Santos di Pelè. Il Real Madrid era rimasto a secco l’ultima volta nella Champions League 2016, contro il Manchester City. Da allora Ronaldo e compagni avevano segnato almeno un gol in tutte le partite ufficiali disputate. Chissà se la serie ricomincerà sabato prossimo sul campo dell’Alaves, prossimo impegno nella Liga Spagnola per il Real Madrid. A meno 7 dal Barcellona il margine di errore per gli uomini di Zidane in campionato è già ridotto al minimo.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •