Liga, Barcellona – Getafe oggi al Camp Nou. La presentazione del match

Pubblicato il autore: giuseortu Segui

Questo pomeriggio, ore 16:15, scendono in campo Barça e Getafe per la 23^ giornata de La Liga. Valverde, alle prese con il problema della difesa, dovrà sciogliere i dubbi che rimangono sulla formazione da schierare contro la squadra di Madrid. All’andata la partita terminò con il risultato di 2-1 a favore dei blaugrana con reti, in rimonta, di Denis e Paulinho. Quella fu la partita dell’infortunio a Dembélé. Ad un girone di distanza il francese, dopo l’alta medico del dottor Pruna, è entrato nella lista delle convocazioni di Valverde ed è dunque pronto per fare il suo ennesimo esordio in questa sua prima e sfortunatissima stagione con la maglia del Barça.
Difficilmente, tuttavia, vedremo l’ex Dortmund in campo questo pomeriggio. Dopo il secondo infortunio della stagione occorsogli appena due gare dopo il suo rientro in campo dall’operazione subita per la rottura del tendine del bicipite femorale, ora è il momento di agire con molta prudenza. Un terzo infortunio a questo punto della stagione significherebbe perdere il ragazzo per il resto della temporada.

Nel reparto offensivo il tecnico blaugrana è più che coperto, potendo contare su Messi, Suarez, Coutinho, e sulla spinta fornita da dietro da Iniesta. Non è dunque il caso di rischiare con un ritorno in campo affrettato. Avendo di fatto saltato tutta la preparazione estiva per l’abbandono del ritiro del BVB da parte del giocatore a causa del braccio di ferro che il francese avevo messo in atto per forzare la sua cessione al Barça, Dembélé, che già di suo non vanta una muscolatura propriamente rocciosa, è soggetto più degli altri ad infortuni muscolari. Quindi, oggi si siederà inizialmente in panchina, e forse, potrà disporre di alcuni minuti durante la gara per acclimatarsi con il ritmo partita.

Se Valverde è ben coperto nel reparto offensivo, i veri problemi sono invece nelle retrovie. Con Piqué che gioca dal derby contro l’Espanyol con un fastidio al ginocchio, Vermaelen ancora out, Umtiti squalificato, l’unico centrale superstite è il solo Yerry Mina. Per la partita di oggi il tecnico deve risolvere il dubbio se rischiare il capitano a pochi giorni dalla sfida di Champions contro il Chelsea di Conte, o farlo accomodare in panchina e puntare su una soluzione di emergenza per ricoprire il secondo ruolo di centrale in campo questo pomeriggio contro il Getafe. Far giocare oggi Piqué e perderlo per la doppia sfida contro i Blues sarebbe una pazzia, anche pensando al vantaggio accumulato in classifica sull’Atletico, attualmente secondo in classifica. Come lo stesso Valverde ha dichiarato nelle scorse ore, il centrale catalano aveva giocato dall’inizio a Mestalla data l’importanza della partita. Quella contro il Getafe non riveste lo stesso valore del ritorno della semifinale di Copa, cosicché tutto farebbe pensare che non vedremo il President  al Camp Nou questo pomeriggio. Se così fosse le alternative sono abbastanza note. Esse sono sostanzialmente due: Busquets nella linea dei centrali in coppia con Yerry Mina; Digne che si sposta dalla fascia verso il centro della difesa a fare coppia con il colombiano.

L’ipotesi Semedo è stata scartata dallo stesso allenatore nel corso della conferenza stampa di ieri, giudicandola come una soluzione che non userebbe mai dall’inizio di una partita. Non rimangono altre alternative. La scelta tra le due soluzioni di emergenza favorirebbe la presenza in difesa di Sergi Busquets, con Rakitic al suo posto come mediocentro, e Sergi Roberto nel ruolo del croato come interno. In questo caso, Semedo verrebbe schierato come esterno destro difensivo. Un’altra soluzione sarebbe quella di sostituire Rakitic sulla destra con Coutinho. In questa ipotesi Sergi Roberto verrebbe mantenuto a destra sulla linea dei difensori con Semedo in panchina.

Sostanzialmente Valverde potrebbe schierare il Barça con: Ter Stegen; Semedo, Busquets, Yerry Mina, Jordi; Sergi Roberto, Rakitic, Paulinho, Coutinho; Messi e Suarez.
La seconda soluzione prevederebbe: Ter Stegen; Sergi Roberto, Busquets, Yerry Mina, Jordi; Coutinho, Rakitic, Paulinho, Iniesta. Messi e Suarez.
Non sarebbe comunque da escludere un utilizzo di Aleix Vidal a destra come interno (diverse volte Valverde ha usato questa soluzione). In questa ipotesi Sergi Roberto potrebbe ritornare al suo ruolo di esterno difensivo e Coutinho potrebbe dare un po’ di riposo a Iniesta come interno sinistro. Preservare il manchego a pochi giorni dalla doppia sfida di Champions è fondamentale. Non è un caso, infatti, che Coutinho sia giunto in questo mercato invernale anche per far riposare Don Andrés in vista dei fondamentali impegni di Champions.

 

  •   
  •  
  •  
  •