Liga spettacolo: Barça e Real frenano. Siviglia capolista

Pubblicato il autore: Domenico Di Gennaro Segui


E’ una Liga spagnola sorprendentemente incerta quella di quest’anno, almeno in queste prime otto giornate. Le grandi di Spagna arrancano e le sorprese non mancano. A partire dal fatto che Barcellona e Real Madrid non vincono in campionato rispettivamente da quattro e tre turni. Un unicum nella storia della Liga di queste ultime decadi. Tutto ciò va, però, a beneficio dello spettacolo. Mentre in Italia la Juventus viaggia a ritmi semplicemente insostenibili per le altre, in Spagna la classifica recita che vi sono otto squadre in appena 4 punti. Tra esse, oltre alle solite note, anche squadre di seconda fascia come Espanyol, Alaves, Valladolid e Betis.

SIVIGLIA – La capolista un po’ a sorpresa è il Siviglia di Pablo Machin. Dopo un inizio non proprio esaltante, con due sconfitte nelle prime quattro giornate, una nel derby con il Betis e l’altra in casa con il Getafe, il Siviglia ha conosciuto soltanto la parola “vittoria”. Quattro vittorie consecutive, tra cui il roboante 3-0 casalingo contro il Real Madrid, che l’hanno issata inaspettatamente in testa alla Liga. Decisivi sono stati i gol di Andrè Silva (7), rinato dopo l’esperienza fallimentare al Milan, e Wissam Ben Yedder (5), finalmente in grado di garantirsi un posto da titolare. Nel 3-5-2 di Machin, però, un ruolo di primaria importanza lo riveste la mediana, con Banega, Vàzquez e Sarabia pronti a innescare con la loro qualità la prolifica coppia offensiva.

potrebbe interessarti ancheMilan, Suso ammicca al Real Madrid: “Orgoglioso di essere seguito, bello tornare a casa”

BARCELLONA – Il Barça è reduce da tre pareggi in quattro gare in Liga, di cui l’ultimo in casa del Valencia. E’ un Barcellona dalle due facce: scintillante in Champions e inceppato in campionato. Il problema resta la difesa che subisce troppi gol e che paga l’assenza del neo-campione del mondo Samuel Umtiti. Le giocate e i gol di Leo Messi finora tengono in piedi la baracca, ma qualche malumore di troppo cominicia a circolare nell’ambiente blaugrana. Tra tutti, quelli che sembrano maggiormente scontenti del tecnico Valverde sono Vidal e Malcom, quest’ultimo lasciato in tribuna durante la trasferta di Valencia.

ATLETICO MADRID – L’Atletico Madrid, pur senza incantare, vince al Wanda Metropolitano contro il Betis e si piazza subito dietro al Siviglia in seconda posizione, appaiato con il Barcellona. Il gol di Correa al ’74 fa risorgere gli uomini di Simeone in un match reso complicato dalla compattezza della squadra di Quique Setién. L’Atletico sembra essere una candidata seria al titolo, ma deve al più presto sbloccarsi dal punto di vista offensivo. Il solo Griezmann non basta. Simeone si attende di più da giocatori come Diego Costa, assente con il Betis per infortunio, e Kalinic, che ha dimostrato di essere per lo meno volenteroso nella partita appena giocata. Tutti e due, però, clamorosamente a secco di reti in campionato.

potrebbe interessarti ancheNations League 5.a giornata. Probabili formazioni di Croazia-Spagna, match clou Lega A

REAL MADRID – Il Real, dopo l’addio di Cristiano Ronaldo, sembra aver smarrito la sua identità. I risultati sono preoccupanti se nelle ultime tre partite di Liga i blancos hanno collezionato appena un punto, con due sconfitte all’attivo, a cui si aggiunge quella patita contro il CSKA Mosca in Champions League. Nell’ultima giornata gli uomini di Lopetegui hanno subìto una cocente sconfitta contro l’Alaves all’ultimo minuto, denotando anche una mancanza di concentrazione nei momenti topici della partita. E’ chiaro che se si dovesse proseguire così, la situazione per l’ex ct della Spagna si farebbe sempre più insostenibile. Vedremo se Florentino Perez attenderà il Clásico del 28 ottobre per prendere una decisione.

notizie sul temaLiga, un super Betis sorprende il Barcellona al Camp Nou (Video Gol)KIEV, UKRAINE - MAY 26: Sergio Ramos of Real Madrid lifts The UEFA Champions League trophy following their side's victory in the UEFA Champions League Final between Real Madrid and Liverpool at NSC Olimpiyskiy Stadium on May 26, 2018 in Kiev, Ukraine. (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)Mondiale per club 2018, non solo Boca-River: sfuma il sogno del Persepolis. L’Esperance Tunisi sfiderà il Real MadridMbappé e le folli richieste al PSG: così i parigini hanno battuto la concorrenza del Real
  •   
  •  
  •  
  •