Il Nizza sarà il nuovo Leicester?

Pubblicato il autore: Beniamino Gentile
ligue 1

Ligue 1, Balotell e il Nizza non vogliono fermarsi

Ciao

“Mi chiamo Nizza e, dopo 18 giornate di campionato francese, mi ritrovo al primo posto a +4 sul Monaco e +7 sul Psg, pluricampione di Francia; sicuramente nessuno ha puntato un euro sull’ipotetico titolo che andrei a conquistare, ma fa nulla, l’importante è che vinco io”.
Quanto scritto sembrerebbe una lettera di presentazione da parte di un candidato, in cerca di un lavoro sicuro che, soprattutto in questi anni, è difficile trovare. Invece non è così; il Nizza, come scritto nell’articolo precedente, aveva e ha avuto la possibilità di aumentare il distacco sui suoi inseguitori, Monaco e Psg.
Infatti, nell’ultima giornata di campionato, il Nizza è uscito vittorioso contro il Dijon in crisi di risultati; tutto questo, grazie alla doppietta di Mario Balotelli, ormai prossimo al ritorno in nazionale, dopo un periodo buio e nefasto, tra infortuni e comportamenti non perfettamente professionali.
Grazie a questa vittoria e le conseguenti sconfitte di Monaco e Psg, il Nizza conferma la propria supremazia; il Monaco, a causa della sconfitta interna con il Lione, interrompe il suo grande periodo condito da risultati positivi, mentre il Psg sta dimostrando di incontrare non poche difficoltà, perdendo con il Guingamp per 2-1.Sarà colpa di Emery? Sarà l’assenza di Ibrahimovic, il quale, anche in quei pochi momenti difficili incontrati dalla squadra, riusciva a togliere le castagne dal fuoco?
Non lo sappiamo, l’unica cosa certa è che la panchina di Emery non è più al sicuro; se si dovesse confermare questo trend altalenante, il tecnico potrebbe perdere il proprio posto. Ma chi sarebbe il suo sostituto?
Voci di corridoio affermano Capello, anche se quest’ultimo ha ribadito la propria volontà di non allenare club europei; altre voci, invece, lanciano il nome di Roberto Mancini, tutt’ora a spasso, in cerca di un progetto in grado di convincerlo, magari vorrebbe un club disposto a sostenere campagne acquisti onerose. Basti vedere quanto ha speso il City durante la sua gestione.
In questa 19esima giornata di campionato, il Psg ha la possibilità di riscattarsi, ospitando un Lorient che occupa l’ultima posizione in campionato; stesso discorso vale per il Monaco che affronterà, in casa, il Caen, il quale si trova a due punti dalla lotta per non retrocede. Insomma, match, sulla carta, facili da affrontare, ma il calcio insegna che la trappola è sempre dietro l’angolo, soprattutto per il Psg che sta dimostrando di aver perso tutte quelle certezze acquisite in questi anni.
Per la capolista Nizza, invece, trasferta ostica in quel di Bordeaux, dove rischia di perdere punti visto l’avversario da affrontare; infatti il Bordeaux, nonostante non stia attraversando un periodo idilliaco, è sempre una squadra ostica in casa e, in questo senso, la squadra capitanata da Balotelli potrebbe incontrare diverse difficoltà.
Il campionato francese, al contrario di ogni pronostico, sta dimostrando di essere competitivo e avvincente, anche se la qualità delle squadre è piuttosto bassa; tuttavia, il Nizza sta confermando che per poter competere, non servono tanti soldi, ma è importante spendere in maniera oculata, con acquisti mirati e necessari alla causa dell’allenatore.
Che il Nizza sia il nuovo Leicester? Vedremo, si è soliti dire che i miracoli accadono ogni 100 anni. Gli amanti del calcio sperano che questo proverbio venga smentito.
Pertanto, buon campionato francese a tutti!

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •