Bielsa, è già finita con il Lille. Ritorno in Cile per El Loco?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui


Bielsa, ritorno in Cile per l’argentino?
Non è durata neanche un girone l’avventura di Marcelo Bielsa al Lille. L’allenatore argentino è stato infatti esonerato dalla squadra francese, attualmente al terzultimo posto in Ligue 1. Bielsa era già stato sospeso perché si era recato in Cile senza il permesso della sua società di appartenenza. Dopo qualche settimana di incertezza, venerdì scorso è arrivata la decisione ufficiale del Lille. La squadra, con nuova proprietà americana, era partita con grandi ambizioni e per questo aveva assunto Bielsa. El Loco aveva fatto molto bene in Francia con il Marsiglia, ma non si ripetuto al Lille. Un’altra parentesi chiusa male per l’allenatore argentino, dopo quella ancora più fugace con la Lazio.Il miglior allenatore del mondo”, così lo aveva definito non molto tempo fa Pep Guardiola. Bielsa resta uno dei grandi maestri del calcio sudamericano. In patria viene considerato una sorta di santone della panchina.

In tanti lo volevano c.t. dell’Albiceleste per il dopo Bauza. La federazione argentina non se l’è sentita di puntare su Bielsa e ha scelto Sampaoli, allievo del Loco. Appena il suo esonero dal Lille è stato ufficiale la federazione cilena ha subito contattato Bielsa, offrendogli la panchina della Roja. Sarebbe un ritorno per l’allenatore argentino, che è stato già c.t. del Cile dal 2007 al 2011. Dopo il fallimento della qualificazione ai Mondiali di Russia i cileni devono ripartire con un nuovo ciclo. Bielsa potrebbe essere l’uomo giusto al posto giusto per il Cile, ma quando si tratta del Loco nulla è scontato.

potrebbe interessarti ancheBielsa in Cile senza l’autorizzazione, il Lilla lo sospende

Bielsa, il maestro irrequieto che non è ancora stanco di insegnare calcio

A 62 anni della pensione non ne vuole neanche sentire parlare, altrimenti non sarebbe Marcelo Bielsa. El Loco, dopo la fine della storia con il Lille, è già pronto per un’altra sfida. Ha allenato in Spagna, in Francia, è stato c.t. dell‘Argentina e del Cile. El Loco ha bisogno di passione e calore per rendere al meglio. Non è un caso che a Bilbao e Marsiglia, dove il calcio è religione, abbia tirato fuori il meglio di sé. La fredda Lille non si addiceva al carattere focoso dell’allenatore argentino. Un peccato non averlo visto in Italia. Bielsa ha sfiorato la serie A in diverse occasioni, ma non si è mai misurato con la serie A. Mai dire mai.

potrebbe interessarti ancheCile, le pesanti accuse di Sampaoli a Vidal: “Beve troppo, deve andare da uno specialista”

Ora c’è il Cile che lo sta corteggiando per averlo di nuovo in panchina. Non è facile accettare la ricostruzione della Roja, che dovrò ripartire con un nuovo ciclo. Cose che non spaventano Bielsa. Lui ha bisogno di sentire empatia con l’ambiente circostante per rendere e far rendere al meglio i suoi giocatori. L’Italia è una nazione con tanti bei posti di mare. Magari in futuro qualche presidente potrebbe tentare la scommessa Bielsa, speriamo che i treni giusti non siano già passati per El Loco di Rosario.

notizie sul temaRussia 2018Qualificazioni Mondiali 2018: Cile e Usa eliminate, anche l’Olanda è fuoriMondiali 2018Mondiali 2018: Argentina e Cile in difficoltà, la Siria agli spareggi. La Cina di Lippi è fuoriGermania-Cile 1-0: decide Stindl e i tedeschi vincono la Confederations Cup
  •   
  •  
  •  
  •