Luciano Moggi: “Ventura non era adeguato per sostituire Conte. Se non ci qualificassimo sarebbe una tragedia”

Pubblicato il autore: Giuseppe Segui

Nel solito editoriale scritto sulle pagine del quotidiano Libero, l”ex dg bianconero Luciano Moggi ha rivelato la sua opinione  sul burrascoso momento della Nazionale Italiana di calcio, chiamata questa sera a vincere con almeno due gol di scarto per qualificarsi ai Mondiali. Moggi ha addossato al ct Ventura la maggior parte delle colpe della disfatta di Solna e si augura stasera che l’Italia possa ribaltare il risultato, altrimenti sarebbe una vera sciagura per il calcio italiano. Si legge nel suo articolo: “Dopo Solna le critiche a Ventura sono arrivate da migliaia di direttori tecnici sparsi nel nostro paese, anche da quelli che avevano dato inizialmente per buona la scelta di Giampiero alla guida della Nazionale. Non siamo contrari al ct per partito preso e saremmo stati anche felici di sbagliare perché abbiamo a cuore le sorti del calcio italiano. Lo stimiamo tra l’altro come persona e come professionista pur non ritenendolo in grado di poter succedere a Conte, visto anche il materiale a disposizione e la carenza di carica emotiva che era invece la forza del suo predecessore. Dopo la dèbacle spagnola, quello che poi è successo in Svezia è la prova che avvalora le nostre convinzioni.”
Luciano Moggi prosegue criticando le scelte di formazione dell’allenatore ligure e conclude: “non sarebbe un vero Campionato del Mondo senza l’Italia. La nostra qualificazione ridarebbe sorriso e autostima anche al ct incolpevole di essere stato posto in un ruolo superiore alle sue forze. Perciò, Forza Italia e Forza Ventura. Sarebbe un’apocalisse se non ci dovessimo qualificare.

  •   
  •  
  •  
  •