Sagnol torna sulla finale di Berlino 2006: ” Zidane espulso per colpa di Wiltord”

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui

L’ex difensore della Francia, in campo durante la finale di Berlino tra Francia e Italia, torna sull’espulsione del connazionale Zidane a 6′ minuti dalla fine del secondo tempo supplementare.

potrebbe interessarti ancheMondiali Ciclismo Innsbruck 2018: le liste dei convocati di tutte le nazionali

L’episodio che caratterizzò quella finale. Sono passati anni ma, ancora oggi, si parla della finale del Mondiale 2006 tra Francia e Italia che vide gli azzurri prevalere sui francesi ai rigori dopo un 1-1 finale. L’episodio, che caratterizzò quella partita e che ancora oggi tutti ricordano, è sicuramente la testata di Zinedine Zidane a Marco Materazzi che costò l’espulsione al numero 10 dei francesi. Dopo ben 12 anni da quella finale oggi si scoprono alcuni dettagli che nessuno conosceva e a raccontarli è l’ex difensore della Francia Sagnol che era in campo il giorno della finale.

potrebbe interessarti ancheCagliari e la Nazionale ai piedi di Barella. Fenomenologia di un campione umile.

Tutta colpa di Wiltord. Intervistato dalla trasmissione Le Vestiaire su SFR Sport 1, Sagnol ha affermato che dopo la testata di Zidane a Materazzi Wiltord doveva continuare il gioco cosa che non ha fatto. Mancavano 6 minuti dalla fine, Makelele serve Wiltord che controlla nel cerchio di centrocampo ma si ferma indicando ciò che stava accadendo nella metà campo opposta: l’arbitro fermò il gioco e, dopo una breve consultazione con il 4 ufficiale, mostrò il cartellino rosso al numero 10 della Francia per l’azione commessa ai danni di Materazzi. Sagnol, invece, avrebbe continuato il gioco come da lui stesso dichiarato: ” Se Sylvain non avesse messo fuori il pallone credo che l’arbitro non avrebbe mai preso la decisione di fermare il gioco: poi, una volta fermo, ha controllato cosa fosse successo ed ha espulso Zidane.” Una decisione che cambiò gli equilibri in campo: i francesi persero l’uomo in più di tutta la squadra e arrivarono “cotti” ai calci di rigore dove persero, poi, per 5 a 3 grazie al rigore decisivo di Fabio Grosso.

notizie sul temaRanking FIFA settembre 2018: Francia e Belgio prime a pari merito. Brasile terzo, Italia ventesimaMondiali pallavolo, risultati 14 settembre: vittorie facili per Francia, Bulgaria, Argentina e RussiaInfortunio Cutrone, niente di grave per la caviglia: Gattuso può recuperarlo per Cagliari
  •   
  •  
  •  
  •