Mondiali Volley, Zaytsev distrugge l’Argentina: guarda il video della super schiacciata

Pubblicato il autore: Pamela Reale Segui

Federazione Pallavolo Italiana – Facebook

Ivan Zaytsev, la punta di diamante della Nazionale italiana di pallavolo, in queste partite dei mondiali 2018 sta dando il meglio di sé.Contro l’Argentina, lo abbiamo visto anche un pò lentino, sconcertato, afflitto nel primo set; ma la sua capacità di coinvolgere tutti è impressionante soprattutto quando si arrabbia e decide di vincere la partita e di cambiare le carte in tavola. Con la sua tenacia e determinazione, dal secondo set in poi, é riuscito a trascinare la squadra alla vittoria contro l’Argentina che purtroppo, l’Italia, stava subendo fino alla fine del primo set. Dal secondo set in poi, nonostante i troppi errori in battuta di tutta la squadra italiana, la Nazionale dell’Italia é riuscita a portare a casa un bel risultato: 3 a 1 per l’Italia e una bella diagonale stretta da zona 2 di Zaytsev indirizzata sul viso di De Cecco. Guardate lo slow motion sul profilo Instagram di Ivan Zaytsev. Spettacolare!

Senza l’aiuto dell’incredibile palleggiatore della nazionale italiana, Simone Giannelli, ovviamente sarebbe stato impossibile mettere a segno un punto del genere. Simone Giannelli per più volte durante i match ha dichiarato con gli sguardi e con i gesti, di giocare con la testa. Lo ha dimostrato lui stesso servendo alzate in velocità e schemi seconda linea che hanno spiazzato l’avversario più volte e che hanno decretato la vincita dell’Italia. Si sa che il regista nella pallavolo è il palleggiatore e che senza regista il film non può andare avanti: Zaytsev lo sa bene questo e sa anche che il suo palleggiatore é un mostro ad alzare, a battere, a schiacciare e a ricevere. Un team così non può perdere ma può solo vincere.

Durante il primo set la squadra italiana non ha reso al meglio. Hanno giocato ma la testa era altrove: sono dettagli che si intravedevano negli sguardi, negli atteggiamenti dei player che non riuscivano ad entrare in partita. Perchè? I motivi possono essere innumerevoli: la tensione, la paura di perdere, l’aggressività dell’avversario. Sta di fatto che dal secondo set in poi, grazie all’incoraggiamento del coach Gianlorenzo Blengini e alla voglia di vincere di tutti, panchina compresa, hanno travolto emotivamente e tecnicamente un’Argentina che fino a quel momento aveva dominato in maniera esemplare. Ciò è la conferma che la squadra vince e non il singolo giocatore: una squadra ben unita, con la testa e con il cuore, riesce a dare il meglio di sé. Chiusura clamorosa, infatti, é stato l’ultimo punto dell’Italia: in quarto set pieno d’affanno  e stanchezza nonchè ricco di errori, l’allenatore della Nazionale decide di far entrare al servizio Michele Baranowicz, il palleggiatore di riserva dell’Italia, il quale mette a segno un ace clamoroso che fa esultare tutti ed anche rimanere a bocca aperto. Grande decisione dell’allenatore e grande Baranowicz che é riuscito a fare punto nel momento più decisivo della partita e a far portare il risultato a casa.

notizie sul temaZaytsev e la proposta di matrimonio in diretta, il video su InstagramKALININGRAD, RUSSIA - JUNE 16: Luka Modric of Croatia celebrates with teammates after scoring a penalty for his team's second goal the 2018 FIFA World Cup Russia group D match between Croatia and Nigeria at Kaliningrad Stadium on June 16, 2018 in Kaliningrad, Russia. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)Croazia, Mandzukic dice addio: “Il momento di lasciare per me è ora”RIO DE JANEIRO, BRAZIL - JULY 13: The World Cup trophy sits on display prior to the 2014 FIFA World Cup Brazil Final match between Germany and Argentina at Maracana on July 13, 2014 in Rio de Janeiro, Brazil. (Photo by Clive Rose/Getty Images)Mondiali 2022, nuove ombre sul Qatar: sabotate le candidature avversarie?
  •   
  •  
  •  
  •