Il Community Shield è dell’Arsenal, Chelsea battuto ai rigori

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte


Si è da poco conclusa, la Supercoppa Inglese, (Community Shield 2017), l’ha vinta l’Arsenal, battendo il Chelsea, ai calci di rigore, dopo l’1-1, maturato nei 90 minuti regolamentari. Per i gunners, allenati dal tecnico francese Arsene Venger, è il quindicesimo trionfo in questa competizione. Al Wembley stadium di Londra, è proprio l’Arsenal a partire meglio, con Iwobi, che va via sulla fascia sinistra, ma Alexandre Lacazette non riesce a concludere in  porta. Poco dopo, il francese ex Lione, scaglia un gran tiro, poco dentro l’area di rigore, colpendo il palo. Il Chelsea si sveglia, nel finale di tempo con Pedro, che esalta i riflessi di Peter Cech, grande ex della partita. Attimi di paura, per il difensore centrale dell’Arsenal Per Mertesacker, costretto ad uscire per una gomitata involontaria di Gary Cahill, capitano del Chelsea. Per il tedesco, punti di sutura all’altezza del sopracciglio sinistro. Ad inizio ripresa, il Chelsea passa in vantaggio, su calcio d’angolo, il pallone viene allontanato, viene rimesso al centro di testa da Cahill, ma la difesa dei gunners, si dimentica di Victor Moses, che ricevuta la sfera, la controlla ed insacca di destro, dopo un minuto. La reazione dell’Arsenal, è rabbiosa, con un tiro cross, l’egiziano El Nenny, saggia i riflessi del portiere dei bleus, Tibaut Courtois, ma la parata che il belga effettua sul tiro dalla distanza di Xhaka è qualcosa di sensazionale, a mano aperta, togliendo letteralmente il pallone dalla porta. Al 79° Pedro si fa cacciare, per cartellino rosso diretto, per un brutto fallo da dietro su El Nenny. Sei minuti più tardi, il Chelsea, paga dazio, colpo di testa vincente di Sead Kolasinac, che trova il gol del pareggio. E’ il primo gol in assoluto, nell’avventura inglese, per l’ex terzino, dello Schalke 04.

Nel finale, Alvaro Morata, rischia un esordio da ricordare con la maglia del Chelsea, ma il suo colpo di testa, finisce di poco a lato. Si va ai calci di rigore, con la nuova regola dei due tiri a testa, dopo la prima serie, di uno per parte; Nella prima sequenza tradizionale, Cahill porta avanti il Chelsea, spiazzando Cech, ma Theo Walcott pareggia. La nuova serie di tiri, però è fatale alla squadra guidata da Antonio Conte, che manda dal dischetto Courtois, che calcia alto sopra la traversa; meglio di lui, non fa Morata, che angola troppo calciando a lato. L’Arsenal, non sbaglia con El Nenny, e pareggia la contesa. Avendo poi la possibilità di tirare altre due volte, chiude i conti, prima con Oxfolade – Chamberlain, e poi con il punto decisivo siglato da Olivier Giroud. Questa regola un pò bizzarra imposta da Fifa e Uefa, sicuramente farà discutere, e non si sa se sarà applicabile in Champions League o al prossimo mondiale, ma sta di fatto che il primo trofeo della stagione di calcio inglese 2017/2018, e dell’Arsenal, finisce 4-1. Entrambe le squadre, hanno espresso, un potenziale notevole, ma il Chelsea, dispone finora, di una rosa troppo corta. Conte continuerà a chiedere rinforzi sul mercato. Gli uomini di Wenger, cominciano come avevano finito lo scorso anno, ovvero, vincendo, ottima rosa titolare, ma ricambi dalla qualità tecnica non eccelsa, non è escluso qualche altro colpo in entrata da qui a fine agosto.

Cosimo Visconte

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •