De Boer esonerato dal Crystal Palace. L’ex Inter Hogdson al suo posto?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
de boer

De Boer è già a rischio esonero in Inghilterra

De Boer, altro esonero per l’olandese. Dura la vita sopra la panca. Quattro sconfitte, zero punti e zero gol segnati, questo il magro bilancio del tecnico olandese sulla panchina del Crystal Palace. I londinesi hanno cominciato come peggio non si poteva la Premier League 2017/2018. I dirigenti inglesi hanno deciso per l’esonero di De Boer, che evidentemente non si è riuscito a calarsi nelle realtà inglese. L’ex allenatore di Ajax e Inter ha avuto un buon organico a sua disposizione. La stella delle squadra è l’ex Liverpool Benteke. Il belga è arrivato la scorsa stagione al Crystal Palace per oltre 40 milioni di euro. A parziale scusante di De Boer c’è l’elevato numero di infortuni che ha colpito la sua rosa. Sono fermi ai box tra gli altri, Loftus-Cheek, Whickham e Sakho. Giocatori in grado di far fare il salto di qualità al Crystal Palace. Nella passata stagione i Glaziers hanno totalizzato 41 punti, piazzandosi a metà classifica giocando anche un discreto calcio. De Boer è stato assunto proprio per cercare di migliorare la qualità del gioco delle squadra londinese. Fino ad ora i risultati sono stati scadenti.Per l’allenatore olandese è stata fatale la sconfitta in trasferta contro il Burnley per 1-0. I numeri dell’ex tecnico dell’Inter sono impietosi: 4 k.o., 7 gol subiti e nessuno segnato. Una partenza così disastrosa nel campionato inglese non si vedeva da 93 anni. Per la sostituzione del tecnico olandese – la cui avventura nella squadra inglese è durata 76 giorni, contro gli 85 in nerazzurro -, in pole ci sarebbe Roy Hodgson

 

De Boer, un anno dopo ci risiamo

Un anno fa di questi tempi Frank De Boer assaggiava la difficoltà del calcio italiano. L’inizio fu tremendo, un punto nelle prime due giornate con Chievo e Palermo. Poi la vittoria contro la Juventus sembrava essere un nuovo inizio per lui e l’Inter. Nelle settimane successive però si sono aggiunte sconfitte su sconfitte, fino all’inevitabile esonero. Il proseguimento della stagione ha dimostrato che i nerazzurri avrebbero faticato con qualsiasi tecnico nella passata stagione.

Poi la chiamata del Crystal Palace sembrava l’ideale per il rilancio della carriera di De Boer. Una squadra senza grandi pretese di classifica, con un buon organico e un tifo appassionato in un grande campionato come quello inglese. Il campo però, per ora, ha evidenziato le grandi difficoltà di De Boer. Solo un anno fa Milan e Inter si contendevano l’ex Ajax, che oggi deve fare i conti con un altro esonero prematuro. Il mondo del calcio tritura tutti, anche uno che ha vinto tutto in carriera con Barcellona e Ajax. Dura la vita sopra la panca, dear Frank.

  •   
  •  
  •  
  •