Il Manchester City perde il derby con lo United e uno scommettitore cede la moglie all’amico

Pubblicato il autore: Ivan Aiello Segui
NEWCASTLE UPON TYNE, ENGLAND - DECEMBER 27: Raheem Sterling of Manchester City celebrates after scoring the opening goal during the Premier League match between Newcastle United and Manchester City at St. James Park on December 27, 2017 in Newcastle upon Tyne, England. (Photo by Ian MacNicol/Getty Images)

(Photo by Ian MacNicol/Getty Images © scelta da SuperNews)

La storia del calcio è costellata da innumerevoli episodi strani, aneddoti e curiosità, e non sempre legate alle prestazioni sportive o ai risultati che sono emersi dal rettangolo di gioco.
Ma quello che è successo in Kenya, e riportato dal sito d’informazione NairobiNews, ha davvero dell’incredibile: uno scommettitore, dopo la sconfitta del City contro lo United, ha ceduto la moglie all’amico. Per scommessa, appunto.
La storia, per quanto surreale e ai confini della realtà, sembra essere assolutamente vera e confermata.
Tale Amami Stanley (è questo il nome dello scommettitore che sta facendo il giro del mondo) era così convinto della vittoria della Premier League della squadra di Guardiola durante il derby con il Manchester United che si è addirittura giocato la moglie con un amico.
Effettivamente, dopo i primi 45 minuti di gioco, la sua scommessa (e anche la moglie) era al sicuro e la fiducia nei Citizens ben riposta dato guidavano saldamente la partita con un secco 2-0 sui Reds di Mourinho.
Ma come  già sottolineato, la storia del calcio ci insegna che può succedere di tutto: anche che i Red Devils ribaltino il risultato e che il derby di Manchester finisca 3-2 per gli uomini di Mourinho.
A farte da garante sulla veridicità dell’affaire tra i due amici, è lo stesso sito NairobiNews che ha pubblicato il foglietto della folle scommessa nel quale si legge:
“Con la presente io Amani Stanley prometto di cedere mia moglie per una settimana intera al mio amico Tony Shilla se il Manchester City non dovesse vincere la Premier League nella partita contro il Manchester United. Sono assolutamente sano di mente e non sono stato obbligato da nessuno in questo accordo”
Da oggi, la storia del calcio ci insegna che può succedere davvero di tutto anche fuori dal prato verde.

potrebbe interessarti ancheJuventus sempre più vicina a Darmian: c’è l’ok anche del Manchester United
potrebbe interessarti ancheMourinho e la crisi del Manchester United. Stagione (quasi) fallimentare per lo Special One

notizie sul temaMANCHESTER, ENGLAND - DECEMBER 23: Manchester City manager Josep Guardiola looks on during the Premier League match between Manchester City and AFC Bournemouth at Etihad Stadium on December 23, 2017 in Manchester, England. (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)Manchester City, in due anni speso il fatturato della Juventus per non andare oltre i quartiManchester City-Liverpool 1-2: bis dei Reds e semifinale di Champions (Video e Gol)Manchester City-Liverpool streaming live e diretta tv oggi 10/04
  •   
  •  
  •  
  •