Bergomi: “Inter, farai grandi cose, ma ecco cosa manca”

Pubblicato il autore: Carlo Perigli Segui

Intervistato da “La Gazzetta dello Sport”, Beppe Bergomi, indimenticabile capitano dell’Inter, ha espresso un giudizio positivo nei confronti della squadra, offrendo qualche consiglio a Roberto Mancini

bergomi

bergomi Beppe Bergomi, ha indossato la maglia dell’Inter dal 1979 al 1999. Dal 1992 è stato il capitano della squadra, ereditando la fascia da Giuseppe Baresi. Attualmente ricopre il ruolo di commentatore tecnico per Sky Sport

C’è chi avrebbe preferito per lui un futuro in società, piuttosto che ai microfoni di Sky, ma gli eventi non sempre si spiegano nel modo giusto. Ciò che tuttavia niente e nessuno potrà levargli è l’amore per la sua Inter, per quella maglia indossata per 20 anni, 7 dei quali accompagnata dalla fascia di capitano. Così, quando Beppe Bergomi parla dell’Inter, lo fa come uno “Zio” – non a caso – parla del nipote che vede poco ma a cui tiene tantissimo. E quest’anno lo fa anche con un filo di ottimismo in più, dovuto agli acquisti importanti vantati finora dalla società. “Si sta costruendo una bella squadra – ha dichiarato quest’oggi Bergomi alla Gazzetta dello Sport – Fai cinque acquisti giusti e cambi il vento. Io vinsi uno  scudetto dopo aver quinto nella stagione precedente. Anche il Milan è in ripresa. La Juve ha bisogno di loro“. Una lode in particolare agli acquisti in difesa, il reparto che l’anno scorso ha indubbiamente rimediato il voto peggiore. “Mi piace, mi convince: gli arrivi di Montoya, Miranda, Murillo e Zukanovic danno sicurezza. La difesa ha acquistato esperienza e qualità“. Meglio sicuramente il centrocampo, con Bergomi che ha esaltato il recente acquisto di Kondogbia. “È un centrocampista di  personalità, secondo me diventerà un giocatore importante. Ha una buona tecnica e una bella struttura fisica.. Condivido la scelta di Mancini di puntare su una squadra forte fisicamente“. L’Inter, insomma , secondo Bergomi è attrezzata, ma cosa manca ancora?Dipende da come vuole giocare Mancini. Direi un’alternativa a Icardi, so che stanno puntando su Jovetic, altrimenti su un esterno tipo Perisic. Sento che possiamo fare grandi cose“.

potrebbe interessarti ancheInter, Kovacic freme per tornare in Italia
potrebbe interessarti ancheSan Siro: Milan e Inter vogliono la demolizione

notizie sul temaInter, l’impronta di Conte sul mercato nerazzurroInter: inizia la rivoluzione di ConteInter, il punto sul calciomercato: tre possibilità per Icardi, lo United fa ‘muro’ su Lukaku
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: