Roma, Spalletti ancora criptico: “Futuro? Penso soltanto al Chievo”

Pubblicato il autore: Alessandro Marini

Roma, Spalletti in conferenza stampa ancora non si sbilancia sul suo futuro 

Luciano Spalletti non si sbilancia sul suo futuro. Il tecnico della Roma ha parlato pochi minuti fa nella conferenza stampa alla vigilia dell’importante sfida di domani (ore 18) contro il Chievo Verona ma ha glissato ancora una volta alle domande di chi gli chiedeva cosa avesse deciso per il suo futuro. “Se mi da fastidio che Sousa e Mancini hanno visto la Roma dal vivo? E’ una cosa normalissima, non vedo perché dovrebbe darmi fastidio. I nomi fatti hanno esperienza, hanno vinto titoli ed hanno il blasone per essere i futuri allenatori della Roma. La società lo ha fatto vedere che fa il suo lavoro prendendo un direttore sportivo come Monchi, fa vedere che vuole portare i migliori a lavorare dentro la Roma, è corretto che vadano a parlare, non so a quello a cui volevi alludere (al giornalista ndr). Se loro vengono per prendere il mio posto mi fa piacere, io devo essere più bravo di loro per mantenerlo. Accettando la sfida si va al di là dell’ostacolo, è corretto.” Quando Spalletti parla del fatto di dover essere più bravo degli altri per rimanere sulla panchina giallorossa, però, non è chiaro se stia temporeggiando realmente in attesa di capire il piazzamento finale (con il secondo posto ci sarebbe ancora un lumicino di speranza sulla sua permanenza) o se bluffa per mantenere alta l’attenzione della squadra. La partita di domani contro il Chievo Verona è l’unica cosa che gli interessa e lo ribadisce nella domanda successiva, a chi gli chiedeva dell’interessamento concreto dell’Inter nei suoi confronti: “Se noi, io e i miei calciatori, avessimo oggi la possibilità di firmare un contratto lo firmeremmo  col nome Chievo Chievo. Ci interessano solo queste due partite qui, ci interessa difendere sulle loro verticalizzazioni improvvise… Il futuro allenatore dell’Inter, il futuro allenatore della Roma non ce ne deve fregare niente, ci deve fregare solo del Chievo. Chievo e basta.” 

Roma, Spalletti non si sbilancia sul suo futuro: la situazione

Subito dopo la vittoria contro la Juventus il mister di Certaldo era stato chiaro: “Mancano due giornate, due settimane alla fine, poi vi dirò il mio futuro.” Bisognerà quindi attendere la sua decisione che arriverà nel post (o nel prepartita?) di Roma-Genoa. La situazione non sembra ancora essere definita, almeno apparentemente. Le dichiarazioni contrastanti delle ultime settimane lasciano molti dubbi ai tifosi giallorossi. La dirigenza giallorossa con Monchi in primis nutre ancora speranze di rinnovare il contratto di Spalletti. In caso contrario, però, il neo direttore sportivo non si farà trovare impreparato. Tra i candidati principali alla panchina giallorossa ci sono Eusebio Di Francesco, Paulo Sousa ed Unai Emery. E proprio il tecnico basco, secondo la stampa francese, sarebbe il preferito di Monchi: i due hanno lavorato (e soprattutto vinto) insieme a Siviglia e in caso di addio del mister di Hondarribia alla panchina del Paris Saint Germain potrebbe sposare il nuovo progetto giallorosso. Prima però bisognerà aspettare la decisione di Spalletti. A breve sapremo.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •