Sarri, quante polemiche per il Napoli show. Diritti d’immagine pomo della discordia con De Laurentiis?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini
sarri

Sarri-De Laurentiis, ecco il pomo della discordia

Napoli, uno show tutto azzurro. La squadra di Maurizio Sarri incanta anche all’Olimpico di Torino, rifilando cinque gol ai granata di Mihajlovic. Miglior attacco della serie A con 86 reti, Mertens in lotta per la classifica marcatori, i tre attaccanti in doppia cifra. Numeri che confermano lo strapotere offensivo degli uomini di mister Sarri. La vittoria della Roma contro la Juventus ha impedito il sorpasso ai partenopei, che però sperano ancora nel secondo posto. Tutti bene quindi? Assolutamente no, Sarri è stato protagonista di tante polemiche nel weekend per le sue dichiarazioni pre e post Torino.

“Con il prossimo contratto voglio arricchirmi”. Sarri è stato chiaro a proposito del suo prossimo contratto(l’attuale scade nel 2020). “Quando firmerò il prossimo contratto voglio arricchirmi, se sarà possibile con il Napoli bene, altrimenti andrò altrove, magari in Cina”. Una stilettata neanche tanto velata al presidente De Laurentiis, che ha risposto per le rime al sue allenatore:”Vediamo quanti titoli vincerà e poi ne riparleremo”. Allenatore e presidente del Napoli sembrano marito e moglie, si amano, ma non possono fare a meno di litigare ogni tanto. Un rapporto da sempre schietto e diretto, con tanti contrasti, ma che non incidono sul rendimento della squadra.

Sarri-De Laurentiis, chi ha ragione? Difficile prendere posizione nei battibecchi  tra Don Maurizio e il presidente Aurelio. Il Napoli, se arriverà terzo, peggiorerà il risultato dello scorso campionato. Ma c’è da tener contro che Sarri ha perso Higuain e per lunga parte della stagione anche Milik. Gli azzurri hanno disputato una buona Champions League, uscendo contro l’inaffondabile Real Madrid. Una stagione senza titoli, ma decisamente positiva. La riscoperta di Mertens, la consacrazione di Insigne e il lancio di giovani campioncini come Zielinski e Diawara. Un pareggio dunque è quello che viene fuori nel duello Sarri-De Laurentiis. Un sodalizio che andrà avanti per fare la fortune del Napoli dei prossimi anni, almeno finché l’amore litigarello tra i due durerà.

Sarri, i diritti d’immagine motivo di scontro con De Laurentiis?

Sarri-De Laurentiis, i diritti d’immagine pomo della discordia? Il vero motivo di attrito tra Sarri e De Laurentiis, sarebbe la gestione dei diritti d’immagine. Da sempre la politica del Napoli è quella di sfruttare a proprio favore i diritti di immagine dei propri tesserati. Sarri invece vorrebbe gestire in prima persona i suoi, cosa che non andrebbe bene a De Laurentiis. I due dovrebbero incontrarsi a breve per dirimere la questione, piuttosto spinosa. Sarri chiederà a De Laurentiis si tenere tutti i gioielli di casa Napoli. Inserendo magari un paio di innesti di qualità tra difesa e centrocampo. Sarri vuole vincere nella prossima stagione, gli applausi e il bel gioco non bastano più al Napoli.

Napoli, tre rinforzi per Sarri. Portiere, difensore e centrocampista, questi sono i tre giocatori che Sarri chiederà a De Laurentiis il prossimo mercato. Reina non sembra più avere i favori del mister azzurro, tanto che le voci su Szczesny aumentano ogni giorno. Il portiere della Roma lascerà i giallorossi a fine stagione e tornerà all’Arsenal, ma poi lascer nuovamente i Gunners. In difesa si cerca la spalla giusta per Koulibaly. Sarri ha già detto che la prossima sarà la stagione di Maksimovic, ma sul mercato piace anche Sanchez dell’Ajax. A centrocampo si tornerà alla carica con il Lione per Tolisso, ma le trattative con il club del presidente Aulas sono sempre difficili da concludere positivamente.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •