Inter, la Curva Nord contro Icardi: “Niente cori per quell’infame argentino”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini

Inter, i tifosi non perdonano Icardi. Non sono bastati 5 gol in tre partite per far scoppiare la pace tra Mauro Icardi e la Curva Nord interista. Prima di Inter-Spal nei pressi di San Siro è stata distribuita “L’urlo della Nord”, una fanzine del tifo più caldo nerazzurro. Una sorta di vademecum per i tifosi interisti che si recheranno allo stadio Meazza per assistere alle partite degli uomini di Spalletti. “Non si fanno cori per Icardi. Quando segna, segna l’INTER. Quando lo speaker annuncia la formazione, evitate di urlare il nome di quell’infame argentino”, si legge su uno dei fogli. Fra l’attaccante argentino e una parte della tifoseria nerazzurra continua ad esserci maretta. Colpa dei fattacci accaduti lo scorso anno dopo la partita contro il Sassuolo quando la maglia dell’attaccante argentino fu “restituita” dai tifosi a fine partita. Una scelta dettata anche dalle frasi scritte da Mauro nella propria autobiografia. Il libro poi è stato ristampato con una versione riveduta e corretta, ma questo non sembra bastare ai tifosi dell’Inter.

Un rapporto dunque che deve essere rinsaldato a suon di gol da Icardi. L’argentino è anche il capitano della truppa di Spalletti. L’allenatore nerazzurro ha elogiato pubblicamente il suo numero 9 per la sua professionalità negli allenamenti. Un modo per far capire a tutti che Icardi è la stella cometa ad Appiano Gentile. I tifosi, anche quelli più critici, dovranno capire che incitare Icardi è solo un modo per far capire al proprio bomber quanto bene gli voglia il popolo nerazzurro. L’Inter è partita bene in questo campionato con tre vittorie nelle prime tre giornate. Spalletti sta lavorando nella direzione giusta e sarebbe un peccato rovinare tutto per qualche vecchia ruggine.

Inter, Maradona contro Icardi:”Anche Benedetto e Alario sono meglio di lui”

Maradona vs Icardi, il Pibe de Oro contro l’interista. Non si placa la polemica tra Diego Maradona e Mauro Icardi. Il Pibe de Oro aveva già criticato apertamente la scelta del c.t. argentino Sampaoli di convocarlo al posto di Higuain. Maradona ha fatto sapere ancora una volta la sua scarsa stima verso il capitano dell’Inter:”Mi piace Benedetto, così come Alario. Entrambi valgono cinque volte Icardi”. Maradona lancia l’ennesima stilettata verso uno dei migliori attaccanti in circolazione. Icardi a 24 anni ha già realizzato 94 gol in 182 presenze tra Sampdoria e Inter. Più di un gol ogni due partite, media di altissimo livello. Maradona attacca Icardi memore del caso Wanda Nara-Maxi Lopez. Ma il Pibe de Oro dovrebbe mettere da parte questa vecchia questione e guardare solo all’Icardi giocatore.

Il calcio argentino non ha bisogno di ulteriori polemiche. Proprio in questo momento che la nazionale Albiceleste si giocherà il Mondiale di Russia nelle prossime due, decisive, partite. E’ prematuro pensare se Sampaoli punti su Icardi o su Higuain per i match con Perù e Ecuador. Ma se fossimo in Maradona la smetteremmo di spargere veleno su un attaccante che segna sempre, o quasi. Ne va di mezzo del bene dell’Argentina.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •