Juventus-Lazio, da Allegri-Inzaghi fino a Milinkovic-Savic. Quanti intrecci a Torino

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Juventus-Lazio

Juventus-Lazio, chi la spunterà sabato?

Juventus-Lazio, quanti intrecci allo Stadium. Non è solo la rivincita della Supercoppa o uno scontro di alta classifica. Juventus-Lazio è molto di più. A cominciare dal confronto tra i due allenatori. Da una parta Massimiliano Allegri, passato e presente bianconero. Dall’altra Simone Inzaghi, probabile erede del conte Max. Il tecnico biancoceleste piace molto in casa Juventus e la sua antica amicizia con il diesse juventino Paratici potrebbe portarlo in futuro a Torino. Nella passata stagione il bilancio è stato tutto a favore di Allegri. Due vittorie su due in campionato, più la vittoria in finale di Coppa Italia. Inzaghi si è preso la sua rivincita lo scorso 13 agosto, vincendo la Supercoppa. Una sconfitta che non ha lasciato il segno nella Juventus che ha perso solo un’altra partita ufficiale, con il Barcellona di Messi. Simone Inzaghi è uno dei migliori tecnici del campionato italiano. Ha cambiato volto alla Lazio dopo le partenza di Biglia e Keita. Discorso simile per Allegri, che anche in questa stagione ha visto cambiare pelle alla sua Juventus. Allegri-Inzaghi quindi è lo scontro tra grandi allenatori, ma anche tra grandi giocatori.

Uno dei protagonisti attesi allo Stadium è Milinkovic-Savic. Il serbo, corteggiato da la scorsa estate dalla Juventus, sarà uno degli osservati speciali nel pomeriggio torinese di sabato. L’ex Anderlercht piace molto ai bianconeri. Il suo agente ha, per ora, chiuso ad una sua possibile partenza.”Sergej è felice a Roma, è già in una grande squadra e ha appena prolungato il contratto”. Parole che fanno felici i tifosi laziali e il presidente Lotito. Almeno si eviterà un nuovo caso Keita. Anche in caso di partenza, la cessione di Milinkovic-Savic porterà tanti milioni nelle casse biancocelesti.

Juventus -Lazio, Immobile contro il suo passato

Juventus-Lazio, Immobile cerca il replay della Supercoppa. Ne è passato di tempo da quando il ventenne Ciro da Torre Annunziata ha esordito in serie A con la maglia della Juventus. Dopo aver girato mezza Italia, Germania e Spagna, Immobile ha trovato il suo habitat a Roma. Per la prima volta in carriera il centravanti napoletano gioca per due stagioni consecutive con la stessa maglia. Immobile in questa stagione ha già segnato in tutte le competizioni: Supercoppa, campionato, Europa League e Nazionale. Sarà lui il pericolo pubblico numero uno per la difesa della Juventus, Ciro il vendicatore.

Inutile dire che per la Lazio i pericoli verranno dalla coppia Higuain-Dybala. Il Pipita è rimasto a Torino ad allenarsi con i compagni. La Joya invece ha fatto da spettatore non pagante nelle due partite dell’Argentina contro Perù ed Ecuador. Due match che hanno consegnato il pass mondiale a Messi e compagni, con la Pulce grande protagonista. Dybala vorrà subito tornare ad essere protagonista nel suo stadio. L’argentino ha segnato 10 gol fino ad ora, Immobile 9. Juventus-Lazio vivrà anche degli umori dei due bomber, che saranno tra i sicuri protagonisti del pomeriggio torinese all’Allianz Stadium.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •