Serie A, molti allenatori a rischio: ecco i migliori tecnici liberi

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui

Siamo quasi arrivati a metà Ottobre e già le panchine di molte squadre della Serie A sono a rischio: Benevento, Verona e Milan sono solo alcuni nomi delle compagini in cui i relativi allenatori sono a rischio esonero. Oltre al caso Montella, che potrebbe ‘saltare’ solo in caso di sconfitta contro l’Inter nel Derby, gli altri allenatori che rischiano il ‘benservito’ sono:Baroni (0 vittorie su 7 gare con il Benevento),  Juric (1 punto in 7 partite con il Genoa), Pecchia (3 punti in 7 partite con il Verone), Bucchi (4 punti in 7 partite con il Sassuolo). Oltre ai tecnici di Serie A, anche nella serie cadetta vi sono alcune squadre che stanno riflettendo sul futuro del proprio allenatore come il Parma, ed altre che hanno già cambiato, come il Cesena che ha chiamato Castorivittorioso al debutto in Serie B. Insomma, il mercato degli allenatori non dorme mai per questo, la redazione di Supernews, ha realizzato uno speciale dedicato agli allenatori liberi attualmente. Quest’ultimi verrano divisi in base alle richieste contrattuali, se chiedono ingaggi molto alti rientreranno tra i ‘Top Manager”, viceversa tra i “Lowest Manager”.

mazzarri inter

Top Manager liberi

-Laurent Blanc:Sicuramente uno dei tecnici più vincenti del calcio francese ha avuto esperienze con: il Bordeaux tra il 2007 e il 2010 (vincendo due Supercoppe di Francia, una Ligue 1 e una Coppa di Lega), con la nazionale Francese dal 2010 al 2012 e con il Psg dal 2013 al 2016 (vincendo due Supercoppe di Francia, due Coppe di Lega e tre Ligue 1).

-Thomas Tuchel:Giovanissimo allenatore 44enne che, nell’esperienza al Borussia Dortmund, oltre ad aver ottenuto risultati importanti, ha mostrato delle idee di gioco frizzanti e moderne. Secondo quanto riportato dai media tedeschi, è stato vicinissimo al Bayern per prendere il posto di Ancelotti.

-Luis Enrique: Dopo le stagioni positive con il Barcellona, con il quale ha vinto anche il Triplete, il tecnico ex Roma è attualmente libero e pronto a mettersi in gioco per una nuova esperienza.

-Carlo Ancelotti:Incredibile vederlo in questa lista ma è tutto vero: anche il tecnico italiano più vincente di sempre è stato esonerato. I risultati negativi delle amichevoli estive e un inizio tentennante culminato con la sconfitta netta subita contro il Psg al Parco dei Principi, hanno causato la rottura tra Ancelotti e il Bayern. Scrivere tutto il suo Curriculum è praticamente impossibile, in quanto ha vinto ovunque è andato (Italia, Inghilterra, Spagna, Germania), quindi ci limiteremo solo a elencare i suoi trofei internazionali: 3 Champions League, 3 Supercoppe Uefa, 2 Coppe del Mondo per Club e 1 Trofeo Intertoto.

Lowest Manager

-Paulo Sosa– Il tecnico portoghese, nella sua esperienza con la Fiorentina, ha mostrato a sprazzi di buon gioco ma anche, di idee confuse e di disordine tattico, soprattutto nell’ultimo anno a Firenze. L’ex tecnico del Basilea è stato vicinissimo allo Jiangsu (che ha virato su Capello), ed ora è pronto a rimettersi in gioco per una nuova sfida.

-Franck De Boer L’olandese si è aggiunto a questa lista di svincolati appena tre settimane fa, quando è stato esonerato dal Crystal Palace. L’ex Inter, non è riuscito a imporsi neanche in Premier stabilendo un record poco invidiabile: quattro sconfitte su quattro partite, 0 goal fatti e 7 subiti. Non è un periodo fortunato per il ‘Mastino Olandese’, anche se, vendendo i risultati del Crystal dopo la sua partenza, non si può dire che sia stata tutta colpa sua. Qualche altro club gli regalerà un’altra chance?

-Walter Mazzarri: L’ex tecnico del Napoli, dopo la recente esperienza inglese nel Watford, è pronto per una nuova avventura calcistica. In Inghilterra, Walter Mazzarri, nonostante sia riuscito ad ottenere ottimi risultati, non è mai scattato il feeling con i tifosi, soprattutto per la poca propensione linguistica del tecnico ex Inter. Si vocifera di un suo ritorno in Serie A al Milan, in caso di esonero di Montella.

-Francesco Guidolin: L’ex tecnico dell’Udinese dei record è ormai fermo da un anno e mezzo, dopo l’esperienza negativa in Premier con lo Swansea. Ci sono rumors che lo vedono vicino alla Genova rossoblù.

Oltre ai nomi sopracitati, ci sono tanti altri tecnici liberi che potrebbero interessare alle squadre italiane, tra i quali: Andrea Mandorlini, Edy Reja, Massimo Oddo, Luigi De Canio, Giuseppe Iachini e quell’Alberto Malesani che abbandonerebbe di corsa i suoi vigneti per ricominciare a respirare l’aria di calcio.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •