Milan, Biglia e Bonaventura recuperati per il Napoli. Calabria ancora out

Pubblicato il autore: antoniopilato Segui


Il countdown che porta a Napoli-Milan di sabato prossimo (ore 20 45) è già iniziato e in casa rossonera si guarda ai possibili recuperi dei giocatori infortunati.
Buone notizie sul fronte Bonaventura e Biglia. I due hanno smaltito i rispettivi problemi muscolari e con tutta probabilità saranno inseriti nell’undici titolare da mister Montella.
L’ex atalantino dovrebbe agire sulla trequarti insieme a Suso alle spalle della punta centrale (Kalinic al momento è favorito su Cutrone e André Silva).
Il regista argentino invece dovrebbe riprendersi il suo posto in cabina di regia (dove Montolivo nel frattempo non ha affatto demeritato) affianco a Kessie.

Per il match del San Paolo il tecnico milanista ha in mente un cambio di modulo, nello specifico dal 3-5-2 al 3-4-2-1, ma per farlo ha assolutamente bisogno dei suddetti interpreti.
Passando alle notizie meno incoraggianti, Calabria non dovrebbe prendere parte alla spedizione partenopea. Il terzino cresciuto nella Primavera non ha ancora recuperato dal trauma cranico-facciale rimediato nella sfida di Verona contro il Chievo dello scorso 25 ottobre.
In realtà lo staff medico nutre ancora qualche piccola speranza, ma le alternative sulla destra non mancano (Borini è ormai titolare inamovibile in quel ruolo) e quindi meglio pazientare ancora un po’ e permettere al giocatore una guarigione più serena.
Per il resto si aspettano i ritorni dalle nazionali per poter lavorare sul big match con il Napoli, che può dire molto sulle reali ambizioni dei meneghini. Un successo potrebbe rilanciare le quote del team rossonero, al momento distante anni luce dalle posizioni valide per la Champions League (è un obiettivo importante soprattutto dal punto di vista economico), ma ancora fiducioso di poterla raggiungere.
Dunque serve un’autentica impresa contro gli uomini di mister Sarri e con i ranghi più o meno al completo (ancora out il lungodegente Conti) il compito diventa sicuramente meno arduo.

  •   
  •  
  •  
  •