Buffon-Donnarumma, i tifosi del Milan contro il portiere della Juventus

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui


Buffon, parole inopportune su Donnarumma?
Ormai i tifosi del Milan ci hanno fatto il callo. Ogni settimana, puntuale, arriva la polemica di turno su Gigio Donnarumma. Da quando ha esordito in serie A si parla tantissimo del classe ’99, erede designato di Gigi Buffon in nazionale. Proprio il portiere della Juventus, dalle colonne della Gazzetta dello Sport, ha “consigliato” il giovane collega di andare in bianconero. “Chi viene qui non sbaglia mai“. Ci mancava anche questa. Dopo le polemiche sulle presunte pressioni psicologiche sul rinnovo di contratto, la contestazione della Curva Sud e l’infortunio che gli ha fatto saltare il derby di Coppa Italia, ci mancava proprio un altro po’ di veleno. Donnarumma contro la Fiorentina ha compiuto degli ottimi interventi. Il Milan ha ottenuto un buon punto. Sembrava essere tornato un minimo di serenità, poi le parole di Buffon hanno fatto spirare nuovi venti di tempesta su Milanello.

Parole che non sono state prese bene dai tifosi del Milan, che hanno sfogato la loro rabbia sui social. “Gigi fatti i fatti tuoi”, questo più o meno il ritornello più ricorrente sui vari mezzi di comunicazione da parte dei milanisti. Comprensibile. Come si sentirebbero alla Juventus se Messi consigliasse a Dybala di andare al Barcellona? Certamente non la prenderebbero bene dalle parti di Vinovo. Così come non sono state prese bene le parole di Buffon. Ormai quello di mettere pressione su Donnarumma sta diventando uno sport nazionale. Questo ragazzo non ha neanche 19 anni, è sempre sulla bocca di tutti e cerca di parare al meglio per la sua squadra. Lasciamolo stare un po’ in pace. Anche tu Gigi.

Buffon-Donnarumma, destini incrociati

Le parole di Buffon sono naturalmente piene di tanta stima nei confronti di Donnarumma. Una delle prime partite in serie A di Gigio è stata proprio a Torino contro la Juventus. Già in quell’occasione Buffon ebbe parole e gesti di affetto verso il quasi esordiente Gigio. Un rapporto che è cresciuto in Nazionale. Una rapporto che poteva essere cementificato al Mondiale, ma l’Apocalisse svedese non l’ha permesso. Evidentemente Buffon si rivede molto in Donnarumma. Anche lui esordì giovanissimo in serie A. Anche lui fu molto sotto pressione i primi tempi alla Juventus per la sua esorbitante quotazione di mercato.

Il vecchio Gigi dovrebbe capire che il giovane Gigio vive un momento delicato. La contestazione subita contro il Verona in Coppa Italia gli ha fatto molto male. Tanto che poi ha commesso un errore con l’Atalanta. La prestazione del fratello Antonio in Coppa Italia lo ha rinfrancato. A Firenze è tornato SuperGigio. Forse per la prima volta in stagione si è visto il vero Donnarumma. A neanche 19 anni non deve perdere quella guasconeria che ha avuto nella passata stagione. Per risalire il Milan di Gattuso ha bisogno del miglior Donnarumma. A patto che le chiacchiere, soprattutto quelle inutili, intorno a lui finiscano. Lo si giudichi solo per quello che fa in campo. Poi a giugno si vedrà. Gigio è un milionario, ma ha pur sempre un ragazzone di Castellammare che ha il peso del mondo sulle spalle. Buffon ci è passato, la prossima volta pensi bene prima di parlare ai quattro venti.

  •   
  •  
  •  
  •