Milan-Lazio 2-1: terza vittoria di fila rossonera, maledizione Var per i biancocelesti

Pubblicato il autore: Pio.Maggio Segui

MILAN, ITALY - JANUARY 06: The players of the AC Milan celebrate a victory at the end of the serie A match between AC Milan and FC Crotone at Stadio Giuseppe Meazza on January 6, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
Continua il tabù San Siro per la Lazio che oggi capitola sotto i colpi di Cutrone e Bonaventura. Ottima prestazione del Milan, ormai guarito dalla cura Gattuso. Formazioni con alcune novità: il centro dell’attacco rossonero è affidato al baby-bomber Cutrone e al posto dello squalificato Rodriguez c’è Antonelli, mentre nei biancocelesti è Caicedo a sostituire il capocannoniere Immobile. Parte subito forte il Milan con un buon pressing che permette di recuperare diversi palloni, al’11 occasione Calhanoglu impegna Strakosha con una bordata dalla distanza. La partita si sblocca al 15′: dagli sviluppi di una punizione calciata da Calhanoglu, Cutrone, sbucato alle spalle di Bonucci, in tuffo colpisce con un braccio e trafigge il portiere laziale. Irrati viene ingannato dalla torsione di testa del numero 63 rossonero ma neanche la Var aiuta l’arbitro, vantaggio irregolare e polemiche che riempiranno i giornali. Il vantaggio degli uomini di Gattuso dura poco meno di 3oo secondi, al 20′ infatti Lucas Leiva impecca Marusic, che approfitta dell’errore di posizione di Antonelli  e dopo una finta di destro mette alle spalle di Donnarumma.

La partita è divertente e tutte due le squadre la giocano a ritmi alti: Kessie e Biglia tengono molto bene Milinkovic-Savic, Bonucci annulla Caicedo, ma nonostante questo sono i biancocelesti a sfiorare il vantaggio quando Luis Alberto colpisce la traversa da fuori area. Sembra doversi concludere così il primo tempo quando il Milan ritorna in vantaggio: Bonaventura è abile a inserirsi tra i difensori della Lazio e a tramutare in rete uno splendido assist di Calabria autore di una splendida prova. Nel secondo tempo calano i ritmi, gli uomini di Inzaghi sembrano provati dal recupero settimanale e i rossoneri non vogliono scoprirsi. Sale in cattedra Milinkovic-Savic che ci prova in ogni maniera, prima con una conclusione murata da Romagnoli e poi di testa ma viene disinnescato da Donnarumma.

potrebbe interessarti ancheLazio, braccio di ferro tra Milinkovic-Savic e Lotito. Il serbo vorrebbe la clausola nel contratto

L’occasione più ghiotta per trovare il pareggio capita al 85′ a Lulic che da pochi metri non riesce a deviare in porta e spreca clamorosamente. Negli ultimi minuti Bonaventura e compagni cercano di far girare il pallone ma corrono più volte il rischio di abbassarsi troppo ma nonostante questo riescono a conquistare i 3 punti. Il terzo successo consecutivo ha un sapore dolcissimo perchè finalmente arriva contro una big e soprattutto perchè è frutto di un ottima prestazione, almeno per 60′. Questo Milan corre e gioca di squadra: Gattuso è riuscito a dare finalmente una posizione a Calhanoglu, il turco lo sta ripagando con buone prestazioni, oggi le sue sterzate hanno messo in crisi la retroguardia laziale; Biglia migliora e inzia a prendersi le chiavi del centrocampo, Kessie sembra tornato devastante come l’anno scorso.

potrebbe interessarti ancheLIVE Mercato Milan, Castillejo arriva già stasera? Milinkovic-Savic difficile per i paletti UEFA

Il terzo successo consecutivo regala una serenità che ormai sembrava persa a Milanello e ora si può sperare anche di recuperare qualche punto alle squadre che precedono, anche se per il momento bisogna continuare a pensare partita dopo partita, ma si sa vincere aiuta a vincere e quindi un cauto ottimismo in casa Milan può fare solo bene. La Lazio termina l’imbattibilità che durava da 6 partite (4 vittorie e 2 pareggi), ha pagato sicuramente l’assenza di Ciro Immobile, troppo fiacco il peso offensivo offerto da Caicedo. La sconfitta non ridimensiona assolutamente i biancocelesti che saranno ancora protagonisti del campionato e non solo, mercoledi a San Siro è in programma Milan-Lazio valevole per l’andata della semifinale di Coppa Italia, un’opportunità di rivincita per gli uomini di Inzaghi e una prova per Gattuso per confermare i passi avanti del suo Milan.

notizie sul temaCalciomercato Milan: Rabiot può lasciare il PSG, tentativo in extremis di Leonardo ?MILAN, ITALY - JANUARY 06: AC Milan coach Gennaro Gattuso issues instructions to his players during the serie A match between AC Milan and FC Crotone at Stadio Giuseppe Meazza on January 6, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)Mercato Milan: accordo raggiunto per Castillejo con il Villareal, Bacca nell’affareMercato Lazio: le cessioni di Basta e Caicedo possono sbloccare il mercato
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: , ,