Fiorentina-Juventus, le statistiche del match del Franchi

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

TURIN, ITALY - SEPTEMBER 09: Gonzalo Higuain of Juventus FC celebrates after scoring a goal during the Serie A match between Juventus and AC Chievo Verona on September 9, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)Successo importante della Juventus sulla Fiorentina per 2-0 nel primo anticipo del campionato di serie A. Primo tempo al Franchi coi bianconeri in difficoltà: la squadra di Pioli conquista un rigore, cancellato poi dal VAR, e colpisce il palo con Gil Dias. Nella ripresa l’impegno dei padroni di casa non basta: Bernardeschi la sblocca su punizione all’11’, poi Higuain chiude i conti nel finale in contropiede. Squadra di Allegri momentaneamente prima in classifica a 62 punti, in attesa di Napoli-Lazio. Viola fermi a 31 punti all’undicesimo posto. Furia Pioli nel dopo partita: “Era rigore, non giusta la scelta di assegnare il fuorigioco. L’arbitro c’ha messo più di 3 minuti per decidere: come è possibile che non sia andato a rivedere le immagini?”. Soddisfatto Massimiliano Allegri: “Le partite non sono tutte uguali, non possiamo sempre giocare al 100% e bisogna capire i diversi momenti delle gare. Abbiamo fatto bene in fase difensiva. Sapevamo che avremmo trovato delle difficoltà, per loro era la gara della stagione e dobbiamo dare i meriti alla Fiorentina”. L’ex Bernardeschi sottolinea: “L`esultanza dopo il gol? Ringrazierò sempre la Fiorentina ma ora gioco per la Juve e voglio rispettare i tifosi bianconeri”.

Fiorentina-Juventus, le statistiche

Questa la partita e i commenti, poi ci sono i numeri che spesso spiegano più della parole cosa è accaduto al Franchi. Partiamo dalle statistiche del match che recitano come la Fiorentina abbia macinato gioco e possesso palla, 61.1 contro 38.9. Il gioco si è sviluppato per il 53% del tempo a centrocampo, per il 30% nell’area bianconera e per il restante  14% in quella viola. Si evince che il cinismo della squadra di Allegri è stato devastante. Andando invece sui grandi numeri ricordiamo che quella di ieri era per Buffon la partita numero 500 in campionato con la Juventus, Serie B compresa. Per Chiellini la partita 340 in campionato con la Juventus anche in questo caso Serie B compresa. Sami Khedira ha giocato la partita 290 della sua carriera nei campionati e la numero 410 in carriera coppe comprese. Cifre tonde anche per Higuain, 390 match nei campionati, Alex Sandro 190 nei campionati e Lichsteiner 460 nei campionati. Come celebrato in settimana Massimiliano Allegri arriva alla panchina numero 200 da quando è in bianconero. L’uomo che ha sbloccato il match, l’ex di turno, Federico Bernadeschi segna il suo gol numero 30 nei campionati e numero 40 in assoluto in carriera, un bel bottino considerata la giovane età. In chiusura una curiosità. Quello di Higuain è al tempo stesso il gol numero 300 della Juventus contro la Fiorentina in partite ufficiali, il gol numero 50 del Pipita da quando è alla Vecchia Signora e il gol numero 90 a Firenze della Juventus in partite di campionato. E’ proprio il caso di dire un gol che vale triplo, un gol che vale tre punti. Le statistiche sono elaborate per SuperNews da Giuseppe Arriva e dall’estensore dell’articolo.

  •   
  •  
  •  
  •