Gianluca Mancini, ecco chi è il difensore rivelazione dell’Atalanta

Pubblicato il autore: Lorenzo Pagnani Segui


Anche in questa stagione, l’Atalanta ha il suo giocatore rivelazione. E’ Gianluca Mancini, classe 1996, nativo di Pontedera.

Inizia la sua carriera da giocatore nel settore giovanile della Fiorentina la quale, nel 2015 lo mandò “a farsi le ossa” in prestito nella categoria cadetta al Perugia. Nel Perugia, Mancini si fece subito notare per le sue enormi qualità difensive nel gioco aereo, essendo alto 1,90 cm e divenne subito un titolare inamovibile dello scacchiere umbro, entrando a far parte della top 11 del campionato.

potrebbe interessarti ancheAtalanta, Gasperini si scaglia contro la dirigenza: “Mercato triste, forse serve tecnico piu bravo”

Le sue maggiori caratteristiche tecniche sono: Il senso della posizione, caratteristica essenziale per diventare un ottimo difensore; Il gioco aereo, fondamentale soprattutto in fase difensiva per poter stroncare sul nascere l’azione offensiva della squadra avversaria e in fase offensiva per poter sfruttare al meglio i cross nell’area di rigore nemica; ultima, ma non per importanza, l’intelligenza tattica, caratteristica da non sottovalutare e in molti casi determinante per poter leggere al meglio la situazione di gioco e capire in anticipo dove andrà a finire il pallone.

Nel gennaio del 2017, venne prelevato dall’Atalanta dove esordì in serie A, nel mese di settembre dello stesso anno nella partita contro la Fiorentina(squadra con cui è nato calcisticamente), subentrando all’infortunato Toloi.La sua prima partita da titolare la giocò nella sconfitta per 1-2 all’Atleti Azzurri d’Italia rifilatagli dal Cagliari.

potrebbe interessarti ancheCalciomercato Atalanta, tempi duri per il neo acquisto Tumminello. L’azzurrino è chiuso da Zapata e Barrow

Il 4 febbraio del 2018, arrivò la gioia del suo primo gol in Serie A nella partita vinta per 1-0 ai danni del Chievo Verona. Il gol di Mancini avvenne su un cross da calcio d’angolo del Papu Gomez, sponda di testa di Masiello e l’appoggio di petto in rete a portiere battuto, siglando cosi la vittoria della sua squadra ed inoltre aver difeso la propria porta, facendo ricevere a Berisha un altro clichit.

I complimenti vanno soprattutto alla squadra bergamasca, società da sempre attenta ai giovani italiani di prospettiva e che ha voluto puntare su questo ragazzo classe 96 ( 22 anni ancora non compiuti), nonostante Mancini non sia un prodotto del vivaio nerazzurro. Va inoltre ricordato che la maggior parte dei giocatori del vivaio costituiscono parte integrante degli undici titolari della squadra di mister Gasperini.

notizie sul temaBERGAMO, ITALY - NOVEMBER 27: Atalanta BC coach Gian Piero Gasperini issues instructions to his players during the Serie A match between Atalanta BC and Benevento Calcio at Stadio Atleti Azzurri d'Italia on November 27, 2017 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)Hapoel Haifa-Atalanta 1-4 : La Dea passa in terra santa, qualificazione ipotecataHapoel Haifa-Atalanta 1-4 (Video Gol): tutto facile per i nerazzurri in Europa LeagueEuropa League: l’Atalanta vola in Israele per tentare di chiudere la pratica Hapoel
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: