Chievo, Maran rischia l’esonero. Nicola e Corini possibili sostituti

Pubblicato il autore: Giacomo Luigi Uccheddu Segui
VERONA, ITALY - OCTOBER 01: Lucas Castroof AC Chievo Verona celebrates after scoring his team's first goal during the Serie A match between AC Chievo Verona and ACF Fiorentina at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on October 1, 2017 in Verona, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews

 

La sconfitta nel derby contro l’Hellas Verona, la vittoria del Crotone contro la Sampdoria e i pareggi di Cagliari, Sassuolo e Spal hanno fatto sprofondare il Chievo Verona a un solo punto di vantaggio dalla zona retrocessione. Situazione estremamente preoccupante quella dei clivensi che nel prossimo turno saranno di scena al Giuseppe Meazza contro il Milan che in campionato è reduce da sei vittorie consecutive ed è sorprendentemente tornato a credere nel quarto posto e nella qualificazione in Champions League.

potrebbe interessarti ancheChievo, il dopo Inglese si chiama Stepinski. La punta polacca ha convinto tutti

Tutto iniziò da Milano – Era il 3 Dicembre quando la squadra di Rolando Maran venne sconfitta a San Siro dall’Inter, la partita finì con il punteggio rotondo di 5-0 a favore dei nerazzurri, da quel momento la squadra ha ottenuto solo cinque punti in dodici giornate per effetto della vittoria maturata al Bentegodi contro il Cagliari e i pareggi, anche questi interni, contro Udinese e Roma. Inquietanti i numeri alla voce Gol: sei quelli realizzati dopo la trasferta di Milano, diciotto quelli incassati. In trasferta i gialloblu non ottengono punti dal 19 Novembre quando pareggiarono sul campo del Torino per 1-1, la vittoria invece manca addirittura dal 24 Settembre quando un gol di Inglese e uno di Stepinski consentirono ai veneti di espugnare la Karalis Arena.

potrebbe interessarti ancheMercato Cagliari: tutti i nomi per il centrocampo

La trasferta contro il Milan arriva nel peggior momento considerati i dati statistici che accompagnano le due squadre, i veneti inoltre non hanno mai battuto i rossoneri in trasferta e nei precedenti gli unici risultati confortanti sono due pareggi ottenuti entrambi, curiosità, nel mese di Marzo: 0-0 nel 2003 e 2-2 nel 2004. La panchina di Maran traballa pericolosamente e l’allenatore trentino probabilmente rimarrà in sella almeno sino al 31 Marzo quando al Bentegodi arriverà la Sampdoria, non ottenere neppure un punto in queste due partite potrebbe voler dire game over per l’allenatore la cui panchina potrebbe essere rivelata da uno tra Corini, già allenatore dei Mussi Volanti tra il 2012 e il 2014, e Nicola favorito per il ruolo di allenatore del Chievo nella stagione 2018-19.

notizie sul temaVERONA, ITALY - OCTOBER 01: Lucas Castroof AC Chievo Verona celebrates after scoring his team's first goal during the Serie A match between AC Chievo Verona and ACF Fiorentina at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on October 1, 2017 in Verona, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)Panchine Serie A: D’Anna confermato a Verona, Maran verso CagliariChievo-Benevento: D’Anna cerca il tris per la salvezza, De Zerbi vuole rovinare la festaVERONA, ITALY - OCTOBER 01: Lucas Castroof AC Chievo Verona celebrates after scoring his team's first goal during the Serie A match between AC Chievo Verona and ACF Fiorentina at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on October 1, 2017 in Verona, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)Chievo-Giaccherini: storia di una rinascita annunciata, a Verona è tornato il vero “Giaccherinho”
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: