Milan-Benevento, Gattuso con Cutrone-André Silva? Suso in panchina

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Gattuso, due punte per tornare a vincere? I tre punti in campionato mancano da 34 giorni, quindi squadra che non vince si cambia. Eccome. Rino Gattuso ridisegna il suo Milan per l’anticipo serale del sabato contro il Benevento. I giallorossi tennero a battesimo il tecnico rossonero nel match di andata. L’incontro si concluse sul 2-2. L’incredibile gol del portiere campano Brignoli regalò il primo punto a sanniti della loro storia in serie A. Il Milan non vince da più di un mese e nelle ultime quattro giornate di campionato ha segnato solo tre gol. Un rendimento che ha spento le residue speranze di agganciare la zona Champions League ed ha fatto riavvicinare le inseguitrici per la lotta all’Europa League. Gattuso dunque cambia. Contro il Benevento mancherà l’acciaccato Calhanoglu. Il turco non è stato convocato per un’infiammazione al ginocchio. Nulla di preoccupante, l’ex Bayer Leverkusen tornerà disponibile per il match contro il Bologna. 

Gattuso farà rifiatare anche Suso. Almeno all’inizio. Lo spagnolo è apparso piuttosto in ombra nelle ultime settimane, complici anche le voci di mercato sul suo futuro. Al posto dell’ex Liverpool ci sarà Borini sulla fascia destra, con Bonaventura sulla fascia opposta. I rossoneri contro il Benevento potrebbero con il 4-4-2. In mezzo ci saranno Kessié e Biglia, con l’argentino che ha recuperato dalla botta al ginocchio subita contro il Torino. Novità davanti, dove dall’inizio ci saranno Cutrone e André Silva. Una coppia che ha regalato buone soddisfazioni in stagione. Gattuso si affida al loro per ritrovare la via del gol e la vittoria perduta. In alternativa il tecnico rossonero potrebbe insistere con il 4-3-3, inserendo Locatelli a centrocampo e spostando Bonaventura nel tridente d’attacco.

potrebbe interessarti ancheMilan, giorni contati per Yonghong Li? 29 anni dopo l’Europa non è più rossonera

Gattuso, con il Benevento è obbligatorio vincere

Sono passati 139 giorni da quell’incredibile Benevento-Milan. Un match che resterà nella storia dei sanniti, che conquistarono contro i rossoneri il loro primo punto in serie A. Il gol di Brignoli fu vissuto come una sorta di psicodramma da tutto il Milan. Da lì in poi Gattuso ha lavorato giorno dopo giorno per dare un’identità precisa ad una squadra che sembrava essersi smarrita. Una lunga rimonta che ha portato i rossoneri a sognare la Champions League. Una rincorsa che si è infranta contro la traversa colpita da Calhanoglu a Torino contro la Juventus.

potrebbe interessarti ancheMilan, che caos: tutti i big sul mercato. Malumori tra Fassone e Yonghong Li

Da quel momento il Milan si è progressivamente spento. Vero è che Bonucci e compagni non hanno perso più, ma non hanno neanche vinto. Gattuso nella conferenza stampa pre-Benevento ha invocato rinforzi. Soprattutto in ruoli chiave, come gli esterni d’attacco. Un mercato che sarà inevitabilmente condizionato dall’Uefa e dai paletti del Settlement Agreement. Non si potrà sognare troppo, a meno che non parta qualche pezzo eccellente della rosa rossonera. Discorsi ancora piuttosto prematuri, anche perché i verdetti dell’Uefa arriveranno solo alla fine di maggio. Intanto c’è una stagione da concludere, cercando di difendere il sesto posto e magari conquistare la Coppa Italia. Già, perché c’è una finale da giocare. Il 9 maggio all’Olimpico di Roma contro la Juventus. Una settimana dopo che l’impianto romano avrà ospitato Roma-Liverpool, ritorno della semifinale di Champions League. Notti di sogni, di coppe e di campioni che tanto care sono state in passato al Milan. E che Gattuso si augura di far rivivere presto ai tifosi rossoneri.

notizie sul temaFLORENCE, ITALY - DECEMBER 30: Suso of AS Milan in action during the serie A match between ACF Fiorentina and AC Milan at Stadio Artemio Franchi on December 30, 2017 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)Mercato Napoli, Suso-Vidal per Ancelotti? Koulibaly ago della bilancia azzurraMilan-Uefa, qualcosa non torna: il mercato dei rossoneri si bloccaBERGAMO, ITALY - MAY 13: AC Milan CEO Marco Fassone looks on before the Serie A match between Atalanta BC and AC Milan at Stadio Atleti Azzurri d'Italia on May 13, 2017 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)Milan, le possibili sanzioni dall’Uefa dopo il mancato settlement agreement
  •   
  •  
  •  
  •