Inter-Torino 2-2, nerazzurri stoppati dalla reazione granata. Che errori per Handanovic

Pubblicato il autore: Davide Coppola Segui
TURIN, ITALY - DECEMBER 16: Andrea Belotti of Torino FC in action during the Serie A match between Torino FC and SSC Napoli at Stadio Olimpico di Torino on December 16, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Andrea Belotti – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

A San Siro si sfidano Inter – Torino, entrambe chiamate a vincere per riscattare le sconfitte della prima giornata, rispettivamente contro Sassuolo e Roma.
L’Inter si schiera con un 3-4-2-1 con Perisic e Politano alle spalle di Icardi alla caccia del primo centro stagionale dopo essere stato il capocannoniere della scorsa stagione insieme a Immobile. In difesa torna Milan Skriniar che aveva saltato la partita contro il Sassuolo.
Invece il Torino, dopo aver giocato una buona partita contro la Roma persa all’ultimo minuto dopo una prodezza di Dzeko, si schiera con un 3-5-2 con a centrocampo Soriano al posto di Baselli infortunato.

Inter che parte subito forte pressando alto e dopo appena 6 minuti di gioco passa in vantaggio con un goal di Perisic dopo un movimento profondo sulla destra di icardi che, allargandosi, crossa servendo il compagno in mezzo all’area di rigore dove non può sbagliare. Torna a segnare, la coppia che l’anno scorso realizzò il 70% dei goal nerazzuri.Torino che fa fatica a reagire contro un Inter padrona del campo che fa girare la palla molto bene con grande movimento da parte di tutti soprattutto di Politano e Perisic che, scambiandosi spesso, tolgono punti di riferimento ai difensori granata.

potrebbe interessarti ancheRitiri estivi squadre Serie A: le date e i luoghi dell’inizio della preparazione fisica

Inter che cerca il secondo goal con un colpo di testa di Politano che trova un reattivo Sirigu.
Il secondo goal dell’Inter però non tarda ad arrivare, infatti al minuto 31 ci pensa De Vrij di testa dopo un perfetto cross di Politano su punizione. De Vrij che si conferma letale sotto porta dopo essere stato il secondo difensore più prolifico in Europa la scorsa stagione con 9 tiri e 7 goal.
Torino che non si fa vedere davanti se non con un’azione personale di Iago Falque che salta due uomini ma non riesce a concludere. Ma è proprio lo spagnolo che verso la fine del primo tempo su un calcio di punizione mette un po’ di paura ad Handanovic calciando proprio sul suo palo con la palla che esce di poco larga.

Il secondo tempo è tutta un’altra partita dove è il Toro a fare il toro mettendo l’inter in seria difficoltà, prima con Rincon che con un tiro di sinistro sporca i guanti di Handanovic, poi con Belotti che segna il goal del 2-1 dopo aver controllato una bella palla di Iago Falque, con Handanovic in netto ritardo sbagliando completamente il tempo di uscita. Partita riaperta.
È un Torino rientrato in campo con un altro spirito, molto più aggressivo e propositivo, tanto che riesce a pareggiare al 68′ con Soualiho Meitè, che realizza il suo primo goal in Serie A arrivando da dietro su un rimbalzo, con un inter che non marca in area di rigore, lasciando partire un bel tiro dal limite che Handanovic non riesce a trattenere.
Torino che controlla la gara, Inter in confusione, Spalletti manda in campo il nuovo acquisto Keita per Vrsaljko.

potrebbe interessarti ancheStorie di Calcio: com’è nato il procuratore sportivo?

I granata rischiano addirittura di passare in vantaggio con Belotti che raccoglie un cross e calcia verso la porta, il tiro viene respinto ma arriva in sforbiciata Iago Falque che trova un attento Handanovic che devia in angolo. Inter che fatica a contenere il Toro quando attacca. L’Inter cerca di reagire, ma fa fatica e sembra stanca, ci prova Perisic da fuori più volte e proprio nei minuti di recupero rischia di segnare ma Sirigu si dimostra decisivo a un minuto e mezzo dalla fine con una grandiosa parata. Finisce 2-2 tra Inter e Torino dopo una grande rimonta dei granata sui padroni di casa.

notizie sul temaSconcerti: “Inter, stai svendendo Icardi. Chi lo compra fa un affare”San Siro: Milan e Inter vogliono la demolizioneInter, Kovacic freme per tornare in Italia
  •   
  •  
  •  
  •