Udinese-Parma, Gervinho: la freccia che ha squarciato la “Dacia Arena”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Minuto 68 di Udinese-Parma: calcio d’angolo a favore dei friulani, la palla viene intercettata da Stulac il quale innesca in verticale Gervinho. L’attaccante ivoriano percorre in gran velocità oltre 70 metri, supera la resistenza di Fofana, giunge a tu per tu con Musso, elude il suo intervento attraverso un dribbling per poi depositare la sfera in fondo al sacco. Gol del 2-1 a favore degli emiliani e sarà proprio questo l’episodio che segnerà definitivamente l’esito della gara.

Partendo, proprio, dall’euro-gol realizzato dal sempreverde Gervinho, riviviamo l’importante successo in trasferta, il quinto in questo torneo, da parte dei ducali che, superando per 1-2 i bianconeri guidati da Davide Nicola, compiono un importante balzo in avanti in classifica, occupando la nona piazza a quota 28, distanti, momentaneamente, solo cinque lunghezze dalla Roma quarta, ultimo gradino utile per accedere in Champions League. Certamente parlare di Europa dei grandi rischia di essere prematuro e piuttosto azzardato, ma la squadra allenata da Roberto D’Aversa sta indossando i panni di rivelazione di questo torneo.

potrebbe interessarti ancheFrosinone-Roma 2-3 (Video Gol Serie A): la decide Dzeko al 95′, giallorossi a -1 dal Milan

Anche ieri, a Udine, i gialloblù hanno sfoderato una prestazione convincente, soffrendo quando vi è stato da soffrire e pungendo nei momenti in cui occorreva mettere in affanno la retroguardia avversaria. Il merito del Parma è stato di saper respingere gli attacchi dei rivali per poi proporsi in avanti, capitalizzando al meglio le occasioni create. La gara della “Dacia Arena” si sblocca dopo appena 11 minuti, grazie al penalty concesso dall’arbitro Mazzoleni a seguito del contatto falloso, in area, di De Paul su Gervinho. Dagli undici metri si presenta Inglese che spiazza Musso.

I bianconeri, però, non restano a guardare, bussando dalle parti di Sepe in tre circostanze: prima con Stryger Larsen, autore di una conclusione che termina sull’esterno della rete, poi con Okaka, protagonista di un tiro terminato alto sopra la traversa ed infine con De Paul, artefice di un fendente a giro su cui Sepe è intervenuto. Nella ripresa, al 50′, i friulani acciuffano il momentaneo pareggio con il neo arrivato Okaka, che di testa non lascia scampo alla difesa emiliana. Gli ospiti provano a reagire con Biabiany, ma il suo tiro non inquadra lo specchio della porta.

potrebbe interessarti ancheFrosinone-Roma streaming Dazn e diretta TV Serie A, dove vedere il match oggi 23/02

Successivamente è la banda di Nicola a flirtare con il gol del vantaggio attraverso un tentativo di Lasagna, respinto da Sepe. Al 68′, come detto in precedenza, la rete da urlo di Gervinho, mentre nel finale è De Paul a far sobbalzare i tifosi friulani presenti allo stadio, sfoderando una conclusione deviata da Sepe sul palo. Al termine della gara sorridono i ducali, i quali continuando lungo questo viatico di risultati positivi potranno ambire ad un piazzamento europeo, levandosi di dosso l’etichetta di neo promossa,tornando, invece, ad essere quella compagine rispettata e temuta, ammirata in stagioni oramai remote.

notizie sul temaInter, Luciano Spalletti in conferenza:”Spero che Icardi rientri presto”Bologna-Juventus: precedenti, statistiche e curiositàTorino-Atalanta streaming e diretta tv Serie A, oggi 23 febbraio dalle 15
  •   
  •  
  •  
  •