Daniel Ciofani si tiene stretto il suo Frosinone

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

Daniel Ciofani decisivo in casa della Samp.

Daniel Ciofani è stato l’uomo partita nella sfida di ieri vinta 1-0 dal Frosinone in casa della Sampdoria. Il capitano dei ciociari ha segnato il gol decisivo che ha dato alla sua squadra tre punti fondamentali per sperare nella difficile rincorsa al sogno salvezza. Con il successo di ieri a Marassi, infatti, la squadra allenata da Marco Baroni ha staccato ulteriormente il Chievo all’ultimo posto e si è portata a soli due punti dall’ Empoli, terzultimo. Una vittoria esterna pesantissima, dopo il 4-0 a Bologna di due domeniche fa.

potrebbe interessarti ancheBennacer-Milan: visite mediche in corso, a breve l’ufficialità

Daniel Ciofani: dal possibile addio ad un gol decisivo per il Frosinone.

A decidere la sfida di ieri è stato proprio il capitano Ciofani che ha segnato il classico gol di rapina, da centravanti di razza, su assist del difensore Goldaniga. Un gol pesantissimo per le ambizioni dei frusinati, per di più, realizzato in casa di una delle squadre più temibili di questo campionato, ovvero la Sampdoria di Marco Giampaolo, trascinata dai gol di un certo Fabio Quagliarella. A ciò, si deve aggiungere che a segnarlo è stato proprio un giocatore come Daniel Ciofani che, negli ultimi giorni di calciomercato, sembrava ad un passo dal lasciare Frosinone.  Lo volevano alcune squadre di Serie B, tra cui il Palermo e soprattutto il Pescara che lo aveva cercato con maggiore insistenza.

Daniel Ciofani: un capitano e una risorsa per il Frosinone.

Alla fine, però, Ciofani non ha ceduto alle lusinghe, di queste due squadre e, in particolare, del Pescara che lo ha cresciuto calcisticamente e che forse ha maggiormente tentato l’attaccante di Avezzano. Complice probabilmente anche il veto posto dal presidente Stirpe alla sua cessione, Ciofani è rimasto in Ciociaria e si è fatto trovare pronto al momento giusto. Dopo la partita, il calciatore è tornato sulla sua decisione di rimanere con i gialloblu, dichiarando:«Sono rimasto qui perché sono un capitano e una risorsa importante per il Frosinone. Qualora dovessi diventare un peso me ne andrei, ma voglio essere una risorsa e oggi ho dimostrato di esserlo.» Un Ciofani, dunque, orgoglioso di continuare a difendere la causa del club ciociaro. E la causa da difendere, l’obiettivo da raggiungere, si chiama salvezza: un risultato che sarebbe storico per il Frosinone. A tal proposito, l’attaccante classe 1985 ha dichiarato: «Non ci nascondiamo, non abbiamo grande qualità, ma stiamo migliorando e siamo convinti di poterci salvare.».

potrebbe interessarti ancheJuventus e PSG: come cambieranno le due squadre con gli eventuali arrivi di Neymar o Dybala

Daniel Ciofani: la carica del capitano per la salvezza.

Il capitano suona la carica in vista delle prossime partite importanti per il prosieguo del campionato, in particolare, per la prossima gara in casa contro la squadra da battere per antonomasia, la più forte della classe, ovvero la Juventus di Cristiano Ronaldo. Una sfida proibitiva, soprattutto se si guarda alle ultime partite giocate in casa contro le “big” . D’altra parte, però, in questo momento non si possono avere timori reverenziali nei confronti di qualsiasi avversario ma c’è solo da raccogliere quanti più punti possibili per continuare a cullare il sogno di restare in Serie A. Capitan Ciofani è pronto.

notizie sul temaReal Madrid e Juventus si contendono NeymarMilan, per Demiral si apre uno spiraglio: la Juve valuta la posizione del turcoConte e l’ “ossessione” punta: l’ultima richiesta del mister all’Inter
  •   
  •  
  •  
  •