Dzeko-El Shaarawy, litigio con la Spal: quante storie tese alla Roma

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

Dzeko-El Shaaarawy, scintille con laSpal. Storie tese nella sponda giallorossa del Tevere. L’ultima sconfitta della Roma sul campo della SPAL ha lasciato strascichi pesanti, palesando ancora una volta i limiti, soprattutto caratteriali, della squadra guidata dal testaccino Claudio Ranieri il quale dovrà lavorare ancora molto per risollevare le sorti della sua squadra, nella quale è subentrato (per la seconda volta in carriera) ad Eusebio Di Francesco poche settimane fa. Dopo la vittoria sofferta contro l’Empoli all’esordio è arrivato il k.o. di Ferrara che ha fatto ripiombare nello sconforto tutto l’ambiente giallorosso.

potrebbe interessarti ancheRoma: Petrachi si dimette dal Torino. “”Non ho ancora deciso del tutto cosa farò”

Nervi tesi tra El Shaarawy e Dzeko: i postumi di Ferrara

Il risultato negativo contro una squadra che non vinceva da sei gare di fila non è stato, però, l’unico problema generato dall’infausta trasferta in Emilia. Ranieri e i suoi, oltre a leccarsi le ferite per un’altra sconfitta clamorosa, dovranno rimettere a posto i cocci lasciati nel gruppo, ulteriormente demoralizzato e spaccato. Secondo quanto scritto dal Corriere dello Sport, nel corso della partita ci sarebbero stati momenti di grande tensione tra due calciatori della Roma. Protagonisti in negativo gli attaccanti Edin Dzeko Stephan El Shaarawy: come raccontato dal CdS, i due giocatori avrebbero avuto un alterco piuttosto pesante nello spogliatoio durante l’intervallo di SPAL-Roma. 

Dzeko-El Shaarawy: la sosta delle Nazionali per calmare le acque

Ad innescare la scintilla sarebbe stato un richiamo del bosniaco all’italo-egiziano, reo di non avergli passato il pallone. A quanto pare, El Shaarawy non le ha mandate a dire al suo compagno di squadra e i due sono quasi arrivati alle mani, venendo separati da alcuni loro compagni. Uno scontro che ha avuto un prodromo evidente con un Dzeko particolarmente nervoso in campo e che si era già beccato nel tunnel degli spogliatoi con il Direttore Sportivo spallino Davide Vagnati, e che non è la prima volta in questa stagione, probabilmente per il suo rendimento inferiore agli anni passati, che si innervosisca facilmente nel corso di una partita. Stavolta a farne le spese è stato El Shaarawy che è stato sostituito da Ranieri con Perotti.

potrebbe interessarti ancheZaniolo, la mamma derubata per la seconda volta:”Poi non vi lamentate…”

La reazione di El Shaarawy e le possibili conseguenze dopo la sosta

Proprio la decisione da parte di Ranieri di sostituire il “piccolo faraone” avrebbe causato anche la reazione stizzita dello stesso, il quale non si è sentito tutelato dall’allenatore e dalla società dopo l’aggressione subita da Dzeko. Sullo sfondo, però, ci sarebbero motivi più profondi in questo risentimento. Il punto è il rinnovo del contratto che la Roma vuole proporre ad El Sha, mentre non intende confermare il bomber bosniaco. El Shaarawy, dunque, ne fa anche una questione di principio perché ritiene che sostituendolo contro la SPAL è come se il tecnico e la società avessero dato ragione a Dzeko. Per il momento, però, tutto tace; i due giocatori sono impegnati con le rispettive Nazionali, Dzeko con la Bosnia ed El Shaarawy con l’Italia. La prossima settimana sarà decisiva per i chiarimenti tra i due calciatori e la società. Staremo a vedere cosa accadrà nel secondo round.

notizie sul temaRoma-Parma, non solo De Rossi: anche Dzeko-Manolas pronti all’addioDe Rossi al Boca Juniors, si accende la fantasia: quella passione italiana per gli XeneizesSqualificati Serie A 38°turno: tre turni per Barba. Multe per Napoli, Roma e Fiorentina
  •   
  •  
  •  
  •