Frosinone, 9 minuti di attesa per vincere contro il Parma: Var decisivo per Baroni

Pubblicato il autore: Roberto Liggi Segui


Il detto “Le partite si giocano fino al novantesimo minuto” è ormai un retaggio dell’epoca pre-VAR ma ieri sera a Frosinone si è superato ogni record.

Se i ciociari sono riusciti a ottenere alla 30ma giornata di campionato il primo successo di fronte al pubblico dello stadio Stirpe, lo devono all’incredibile finale di gara contro il Parma nel quale l’arbitro Manganiello assegna il calcio di rigore decisivo al Frosinone al 103mo minuto, dopo una decina di minuti di consultazione del VAR.

Un successo soffertissimo per la squadra di Baroni che, ormai all’ultima spiaggia, si era portata due volte in vantaggio e due volte si era vista riprendere dai ducali, presentatisi a Frosinone in formazione rimaneggiata.
Quando la gara sembrava dover concludersi sul 2-2,  l’episodio chiave della partita.

potrebbe interessarti ancheJuventus-Parma streaming gratis e diretta Tv Serie A: dove vedere il match del 19/1

Atterramento di Paganini su Gobbi in area di rigore in pieno recupero, e giusta assegnazione del penalty al Frosinone.
Ma il paradosso del regolamento del VAR è che la possibilità di consultare le immagini di diverse azioni di gioco avvenute nell’arco di pochi secondi, può creare più confusione che chiarezza.

E se pacifica appare l’azione del fallo in area, appena pochi istanti prima un possibile fuorigioco poteva annullare la concessione del rigore al Frosinone.
Così, Manganiello e team, si attardano per oltre nove minuti davanti al replay per nulla chiaro del discusso fuorigioco mentre dagli spalti i tifosi cominciano a spazientirsi e si leva il coro di “finiamo a mezzanotte, finiamo a mezzanotte!”

potrebbe interessarti ancheLa Coppa Italia, competizione che tutela le grandi

Quando finalmente il rigore è confermato, si presenta dal dischetto Daniel Ciofani, già eroe di due promozioni in serie A dei gialloblù, che non si fa sorprendere regalando al Frosinone la vittoria che tiene viva una piccola speranza di salvezza.

Per i detrattori della tecnologia e del Video assistant referee, una conferma dei limiti di uno strumento indubbiamente utile ma che necessita di un regolamento più chiaro per evitare un uso distorto, che comporta solo maggiore incertezza ed eccessiva discrezionalità arbitrale.

notizie sul temaSerie A, Parma-Lecce 2-0: il riscatto degli emilianiParma-Lecce streaming e diretta tv Serie A, oggi 13 gennaio dalle 20.45Inter-Atalanta, Enrico Letta attacca Rocchi: “Rigore non dato? Il solito servilismo”
  •   
  •  
  •  
  •