Inter, scontro Wanda-Cassano:”Non decidi tu il futuro di Icardi, sei amico di Spalletti”

Pubblicato il autore: Laurapetringa Segui

Wanda Nara. Di nuovo al centro delle polemiche la moglie e procuratrice dell’ex capitano neroazzurro Mauro Icardi in un botta e risposta durante la nota trasmissione Tiki Taka, stavolta con Antonio Cassano. Così ci racconta i fatti accaduti il Corriere dello Sport: l’argomento in questione è il futuro del marito.
Queste le dichiarazioni di Wanda durante la  nota trasmissione di Canale 5: ” «Non sapevo che Mauro sarebbe stato titolare contro la Juve, Spalletti non me lo dice perché non sono sua amica come Cassano».
Cassano non si fa prendere impreparato e risponde subito alla provocazione: “«Spalletti deve restare, invece a fine stagione devono andare via Perisic e Icardi. Guardate cosa accade allo Jiangsu: Suning sta facendo correre da un anno e mezzo intorno al campo Ramires».

potrebbe interessarti ancheSan Siro: Milan e Inter vogliono la demolizione

Risponde Wanda: “«Ricordo a tutti che Icardi ha segnato 140 gol, non vedo perché debba tagliare l’erba. E comunque farebbe anche quello se glielo chiedessero ad Appiano. Vi dico che Mauro resta all’Inter perché ha un contratto e decide lui il proprio futuro, non Cassano che è amico del tecnico Spalletti.  Se Spalletti dice che resterà cento anni all’Inter, allora Icardi ne resterà 150 perché è più giovane” . E poi : ” Do un’anteprima a te e ai tuoi amici, Icardi resta”.

Il futuro di Icardi

potrebbe interessarti ancheInter, Kovacic freme per tornare in Italia

A sentire Wanda Nara il futuro di Icardi sarebbe realmente all’Inter. Lo ha ribadito più volte, anche ultimamente, sia al programma Verissimo sia a Striscia la Notizia. «La nostra famiglia è interista. Siamo a Milano e ci rimaniamo. Sono sicura al 100%. Abbiamo anche rinnovato l’iscrizione a scuola ai bambini. Se gli ridaranno la fascia di capitano? Vediamo, non sarebbe un problema». Icardi ha un contratto fino al 2021, e una clausola di rescissione da 110 milioni, valida dall’1 al 15 luglio e solo per i club esteri. Si sono interessati a lui sia il Psg  che l’Atletico Madrid. Non verrebbe venduto per meno di 70 milioni.

notizie sul temaInter, l’impronta di Conte sul mercato nerazzurroInter: inizia la rivoluzione di ConteInter, il punto sul calciomercato: tre possibilità per Icardi, lo United fa ‘muro’ su Lukaku
  •   
  •  
  •  
  •