Milan, comunque vada sarà un insuccesso per Gattuso: Juve-Lazio bivio Champions

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Milan, si cambia a fine stagione. Se ai tifosi rossoneri avessero detto che la loro squadra sarebbe stata al quarto posto dopo la 30.a giornata di campionato molti di loro avrebbero firmato. Eppure la situazione nel mondo milanista è tutt’altro che calma. Un punto in tre partite, gli infortuni e la Juventus all’orizzonte. Un mix di ingredienti che rendono esplosiva l’atmosfera a Milanello. Il primo  a stare sulla graticola è chiaramente Rino Gattuso. Il tecnico rossonero è abituato ormai all’altalena su cui siede da mesi. Prima del derby il suo Milan andava a mille, oggi è lui la causa di tutti i mali milanisti. La verità, come sempre in questi casi, sta nel mezzo.

Gattuso ha le sue colpe, ci mancherebbe, ma anche i giocatori stanno avendo sempre più l’allenatore come alibi. Nelle ultime tre partite si è vista una squadra lenta, svogliata, quasi svuotata di energie. Tutto il contrario di quello che dovrebbe essere invece per un gruppo che cerca di centrare un obiettivo inseguito 5 anni. A meno che non si sia rotto qualcosa all’interno dello spogliatoio.I giocatori sono molto perspicaci nel capire quando un allenatore traballa e subito si comportano di conseguenza. La sensazione è che comunque finisca questa stagione Elliott cambierà molte cose in estate. Il fondo americano vivrà la prima estate da protagonista, da vero proprietario e vorrà mettere in fretta le cose in chiaro. Champions League o non Champions League, a Milanello si vivranno mesi di cambiamento. Gli ennesimi di questi ultimi anni.

potrebbe interessarti ancheGattuso, la rivoluzione non paga: il Milan si gioca tutto con il Torino

Gattuso, una stagione sulla graticola

Dopo un’estate, quella scorsa, vissuta sulle montagne russe forse si aspettava una stagione relativamente più tranquilla. Non è stato così. L’annata è partita con grande entusiasmo dovuto all’arrivo della nuova proprietà del ritorno di Leonardo e Maldini e all’arrivo di Higuain. Un sentimento che però ha cominciato ad affievolirsi con le prime difficoltà di stagione. L’addio del Pipita non è stato facile da gestire, ma l’arrivo di Piatek sembrava aver risolto tanti problemi.

potrebbe interessarti ancheCalciomercato Juventus, l’obiettivo è Pogba: ecco il piano di Paratici

Come l’anno passato il Milan si è sciolto con l’arrivo della primavera. Anche nello scorso campionato i rossoneri andarono molto bene a gennaio e febbraio, salvo poi calare molto a marzo aprile. Evidentemente Gattuso non ha fatto tesoro degli errori del passato. Colpa sua certamente, ma anche dei giocatori che non sembrano avere più di tanto a cuori le sorti della squadra. Sabato c’è la Juventus da affrontare. Il Milan non ha mai fatto punti all’Allianz Stadium. I rossoneri non conquistano punti a Torino dal marzo 2011. In quell’occasione ci fu un successo del Milan per 1-0, gol di Rino Gattuso. Hai visto mai…

notizie sul temaMilan, un fallimento annunciato: Gattuso non è mai stato l’uomo giusto per i rossoneriCoppa Italia, orari e programma delle semifinali di ritornoSemifinale Coppa Italia, Milan-Lazio 0-1 (Video gol): biancocelesti in finale. Decide una rete di Correa
  •   
  •  
  •  
  •