Milan, Gattuso recupera Paquetà: il brasiliano titolare con la Lazio?

Pubblicato il autore: Laurapetringa Segui

Milan. Ad una sola giornata che divide l’incontro contro la Lazio, Gattuso deve sciogliere il nodo Paquetà. Il brasiliano dovrebbe tornare al suo posto, giocando come mezz’ala sinistra per supportare la l’offesa e il tridente formato da Suso, Piatek e uno tra Calhanoglu e Castillejo.
L’ultima partita giocata è stata quella contro l’Udinese, prima di farsi male, e stava andando alla grande.Giocava come trequartista alle spalle delle due punte ed è così che probabilmente Gattuso vorrebbe farlo giocare, anche per dare una scossa a questo Milan, che momentaneamente si trova in una fase di stallo che potrebbe essere proprio Paquetà a sciogliere.
Con Piatek, arrivato a gennaio, il brasiliano ha subito trovato sintonia. E’ subito entrato in squadra senza mai uscirne, ma ha giocato due partite e si è infortunato contro il Parma.

Le formazioni

potrebbe interessarti ancheGiampaolo blinda Suso: “Non si muove da qui, ha tanta qualità”

Tre ad ora  le probabili formazioni di Gattuso:
una è quella vista contro l’Udinese, il 4-3-1-2, con Paquetà alle spalle di Piatek Cutrone.
L’altra è SusoPaquetà Calhanoglu e fare un 4-2-3-1 possibilmente con il Bologna dalla 35″ giornata, mentre con Lazio e Torino dovrebbe essere confermato il 4-3-3.
Sarà una settimana intensa, nella quale il Milan si giocherà tanto soprattutto in Coppa Italia ma anche in campionato.

La sfida Milan -Lazio

potrebbe interessarti ancheLazio-Triestina: dove vedere l’amichevole in tv e streaming, domenica 21 luglio

Il terzo anello di San Siro sarà aperto alla sfida Milan- Lazio per la semifinale di Coppa Italia. Si aspettano 57 mila spettatori allo stadio. C’è tensione tra le due tifoserie dopo lo scontro tra Acerbi e Kessie-Bakayoko, ma la speranza è che prevalga il buonsenso e anche la paura degli ammonimenti, dopo che il caso ha preso una piega inaspettata. I tifosi saranno sorvegliati speciali. Gattuso interviene preventivamente: “Abbiamo sbagliato e chiesto scusa e quando uno sbaglia più che chiedere scusa non può. Il mio sogno sarebbe vedere tutti i giocatori entrare in campo insieme abbracciati per chiudere definitivamente la questione”. 

 

notizie sul temaMilan, obiettivi Correa e Zaracho: ma serve fare spazio in attaccoAmichevoli estive Lazio: le date e gli orari dei match dei biancocelestiInter e Milan: 6 studi in lizza per il nuovo stadio, ma il Comune può opporsi
  •   
  •  
  •  
  •