Cristiano Ronaldo, altri guai dagli Usa: si riapre il caso Mayorga?

Pubblicato il autore: Raffaele Glauco Ingrosso Segui

Come sappiamo Cristiano Ronaldo è da tempo al centro di una bufera per presunta violenza ai danni della 35enne Kathryn Mayorga, fatti che sarebbero accaduti nel 2009 e che il campione della Juventus ha sempre negato. Negli scorsi mesi gli avvocati hanno fatto muro tentando di far archiviare il caso, ma la novità è che sembra che gli avvocati della Mayorga abbiano rintracciato l’indirizzo torinese di Cristiano Ronaldo e siano pronti a citarlo in giudizio.

potrebbe interessarti ancheAtletico-Juve, la telecronaca Trevisani-Adani, non va giù agli abbonati

Cristiano Ronaldo-Mayorga, un caso ancora aperto

CASO APERTO per Cristiano Ronaldo. Tutt’altro che terminata quindi la vicenda che potrebbe costare tanto al campione in termini economici e di immagine. Ad oggi sembra che i legali della Mayorga abbiano quindi contattato l’Autorità centrale Italiana per consegnare la citazione e il reclamo dopo il rinvio di 180 giorni del giudice statunitense che ha concesso quindi più tempo per la convocazione.

potrebbe interessarti ancheJuventus: monte ingaggi più alto, de Ligt insidia Ronaldo

IL CASO. La Mayorga sembra aver ricevuto 330.000 euro da Cristiano Ronaldo per mettere a tacere la vicenda e per questo non aveva mai rivelato il nome del presunto aggressore. Solo dopo la vicenda è tornata a galla e l’ex modella ha deciso di rivelare l’identità della persona che sta ufficialmente accusando. Da precisare che il portoghese ha sempre negato tutto sulla vicenda che è destinata ancora ad avere clamore e a pesare sulla carriera del campione.

notizie sul temaPotere Juve anche in Asia. Gioca sempre alle 15 per essere visibile in OrienteNapoli tra sfortuna, rimonte e difesa da sistemareVan Dijk miglior calciatore Uefa, a Nedved non va giù
  •   
  •  
  •  
  •