Milan, rimpianti e speranze per Gattuso: la Champions League è ancora possibile

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Gattuso, ultima settimana ad alta tensione. “La speranza, la quintessenziale illusione umana e al tempo stesso la fonte della vostra massima forza e della vostra massima debolezza”, così l’Architetto parla a Neo in Matrix Reloaded. Sarà la settimana della speranza per il Milan di Rino Gattuso. I rossoneri sono quinti in classifica. Se Romagnoli e compagni battono la Spal e Inter-Atalanta (o una delle due) non fanno lo stesso con Empoli e Sassuolo il Diavolo è in Champions League. Gattuso è già sicuro di partecipare alla prossima Europa League, con il quinto posto si va direttamente ai gironi. Le speranze rossonere però sono pareggiate, se non battute dai rimpianti. Il Milan degli ultimi due mesi ha zoppicato parecchio, lasciando per strada punti che avrebbero garantito già la zona Champions League ai rossoneri.

Bisogna fare i conti con la realtà. Gattuso ha rimesso in moto una macchina che sembrava ormai in panne dopo la sconfitta con il Torino. A proposito le vena complottistica del presidente granata Cairo che fine ha fatto? Forse travolta dall‘1-4 subito dagli uomini di MazzarriEmpoli. Chiusa parentesi. Tre vittorie di fila per il Milan: con Bologna, Fiorentina e Frosinone. Subendo solo un gol, grazie anche ad un Donnarumma tornato in versione SuperGigio. Ora i rossoneri sono attesi dall’ultimo chilometro di questa tribolata stagione. Nel prossimo turno il Milan sarà di scena al “Paolo Mazza” di Ferrara contro la Spal. Cuore in campo e orecchie a Inter-Empoli ed Atalanta-Sassuolo. Per una domenica da Febbre a 90. Si spera a tinte rossonere.

potrebbe interessarti ancheMilan-Inter streaming gratis e diretta tv DAZN1, dove vedere il derby 21 settembre

Gattuso, tutto o niente in 90 minuti

Diciamocelo chiaramente: tra Champions League ed Europa League passa tutta la differenza del mondo. E’ come uscire a cena con Scarlett Johansson e poi con Luciana Littizzetto. Scherzi a parte, il Milan non è arbitro del suo destino. Lo è stato per lunghi tratti della stagione, quando è stato addirittura terzo in classifica. Poi, dal derby di ritorno perso in poi si è rotto qualcosa. L’eliminazione in Coppa Italia con la Lazio, le brutte prestazioni con Parma, Udinese e Torino. Il tecnico rossonero è stato bravo a non perdere completamente la bussola, aiutato anche dai brutti risultati delle concorrenti.

potrebbe interessarti ancheProbabili Formazioni Serie A 4a giornata: Lukaku in coppia con Politano, Dybala da 1′

Gli ultimi 90 minuti di campionato diranno la parola finale sulla stagione 2018/2019 del Milan. Forse è riduttivo, ma sarà così. Il Milan in Champions League è una cosa. Il Milan senza Champions League è un’altra cosa. Questo vale per Gattuso, i giocatori e anche Leonardo. Il dirigente brasiliano è sempre più in discussione. Il suo mercato estivo, frettoloso non per colpa sua, è stato sbagliato. Higuain è scappato, Bakayoko non si è meritato il riscatto, Laxalt e Castillejo hanno aggiunto poco, Caldara è stato sempre infortunato. In pratica l’unico ad aver aggiunto qualcosa è stato Piatek. Il resto del Milan attuale è lo stesso costruito da Fassone e Mirabelli. La settimana della speranza è appena cominciata. Potrebbe anche essere la settimana dell’illusione e della delusione. Per Gattuso, i giocatori e anche Leonardo. I tifosi milanisti hanno vinto: 1 milione di persone a San Siro in stagione. I numeri non si discutono mai. Soprattutto in questo caso.

notizie sul temaMilan Femminile-Orobica Femminile, streaming gratis e Diretta TvMilan-Inter: Probabili formazioni Serie AStadio San Siro, Beppe Sala su Facebook: “Milan e Inter vanno ascoltate, ma stadio è storia di Milano”
  •   
  •  
  •  
  •