Atalanta, il mercato Champions passa dai giovani

Pubblicato il autore: Marco Albo Segui

I nomi sul taccuino del ds Sartori sono molto appetibili, ma pur di accontentare le richieste di Gasperini, in casa Atalanta si è disposti a fare qualche sacrificio. Intendiamoci, i big come già dichiarato perentoriamente dal patron Percassi non si muoveranno (a meno di offerte irrinunciabili che vadano oltre i 50 milioni), e a questo punto la strategia per il mercato nerazzurro che verrà è chiara: puntare sulla cessioni di alcuni giovani per acquisire un bel tesoretto che possa finanziare quei 2-3 colpi grossi tanto agognati da Gasperini in vista della prossima Champions. Proviamo a vedere insieme il quadro della situazione in ogni settore del campo da gioco.

ATALANTA, TRA GIOVANI SPERANZE E SACRIFICABILI

PORTA- Sportiello e Radunovic sono prossimi al ritorno, ma per entrambi si profila un destino lontano da Bergamo, ancora una volta. Il primo ha disputato una discreta stagione col Frosinone (35 match in stagione) , ma il suo contratto è in scadenza tra 12 mesi, e per questo sarà nuovamente ceduto. Per il portiere, la sfortuna della rottura al crociato arrivata a novembre non gli ha permesso di riscattarsi dopo anni di panchina in prima squadra, e maggior ragione si profila almeno un altro anno nella serie cadetta.

potrebbe interessarti ancheLazio-Atalanta, la trasferta dei tifosi nerazzurri

DIFESA- In molti ritorneranno all’Atalanta, ma forse tra questi solo Bettella ha qualche chance di rimanere perlomeno fino al ritiro di luglio. Il centrale in prestito al Pescara (3 presenze per lui) terminerà il suo contratto l’anno prossimo, ma tutto dipenderà dall’Inter che potrebbe esercitare il diritto di recompra. Asmah (Senica), Eguelfi (Livorno), Almici (dal Verona), Kresic e Suagher (entrambi dal Carpi) rifaranno le valigie per altri prestiti nei campionati minori. Mattiello non verrà riscattato per 2 milioni dal Bologna, ma sembra che anche per lui il futuro sia lontano da Bergamo.

CENTROCAMPO- Se Pessina sembra l’unico destinato a rimanere con certezza per provare a plasmarlo a immagine e somiglianza dei suoi omologhi Freuler e De Roon, per Haas ancora sembra precoce un ritorno alla base, nonostante i suoi 9 assist e un gol in 32 presenze con il Palermo, e quindi possibile che lui sia candidato come contropartita tecnica. Melegoni e Capone entrambi reduci dal prestito al Pescara verranno nuovamente rigirati altrove, vista la sfortuna che li ha perseguitati nella stagione passata (per il primo crociato k.o a marzo, per il secondo ad ottobre rottura del quinto metatarso del piede sinistro). D’Alessandro spera nella conferma ad Udine, ma il riscatto di 2,5 milioni non è contemplato dalla società friulana. Cabezas resterà ancora un anno in prestito all’Emelec, visto che il suo contratto scade a giugno 2020.

potrebbe interessarti ancheAtalanta, contro la Lazio tra verità e polemiche

ATTACCO- Probabilmente il reparto offensivo rappresenterà la fonte di guadagno principale per quel famoso tesoretto Champions per l’Atalanta. In pole per essere sacrificato c’è Petagna, voluto dalla Lazio ma che secondo il contratto deve essere riscattao dalla Spal per 12 milioni, vista la salvezza acquisita, ma il 50% verrà incassato dal Milan, club in cui è cresciuto. L’altro sulla lista dei partenti imminenti è Cornelius, danese in scadenza di contratto nel 2020 e che è rientrato dal prestito al Bordeaux. Possibile utilizzo come contropartita per qualche trattativa importante (si parla della Spal come rimpiazzo di Petagna oppure come contropartita per arrivare a Lazzari). Nel caso si valuta una sua cessione per non meno di 5 milioni. Vido ha disputato un ottimo campionato con il Perugia (10 centri per lui), e che potrebbe esere riconfermato in B un’altra stagione. Tumminello e Monachello da rivedere (per il primo 1 gol in 6 presenz e al Lecce, mentre per il secondo 5 reti in 25 presenze).

 

notizie sul temaLazio – Atalanta 3-3: pareggio pirotecnico all’Olimpico. Immobile salva InzaghiLazio-Atalanta, streaming e diretta tv Serie A: dove vedere il match sabato 19 ottobreLazio-Atalanta 0-2 (Video Highlights Primavera 1): Colley e Traore firmano la quinta vittoria consecutiva dei ‘baby’ bergamaschi
  •   
  •  
  •  
  •