Inter, i dubbi e le certezze di un attacco ancora precario

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

Inter, l’attacco è ancora un rebus a pochi giorni dall’inizio del campionato

L’Inter si prepara al debutto in campionato lunedì sera nella prima giornata di Serie A. Per gli uomini di Antonio Conte, si comincerà subito a San Siro contro il neopromosso Lecce, squadra della città natale del nuovo allenatore nerazzurro. Sarà la prima vera gara della stagione, dopo diverse amichevoli di lusso e non, dove si potrà verificare a che punto è la costruzione della nuova Inter varata dal tecnico salentino. A tenere banco in questa settimana, c’è anche il calciomercato, con i nerazzurri che devono sistemare ancora l’attacco. Un reparto con ancora tanti rebus da risolvere.

potrebbe interessarti ancheSconcerti profetico: “Sabato ci sarà il sorpasso dell’Inter sulla Juventus. Il Napoli rischia di perdere contro il Milan”

Inter: dalla spinosa vicenda Icardi ancora da risolvere alla certezza Lukaku (almeno finora)

A meno di una settimana dall’inizio del campionato, infatti, a preoccupare Conte è l’attacco. Un reparto ancora da ridefinire con qualche rinforzo e qualche partenza eccellente. Prima di tutte, quella di Mauro Icardi, fuori dal progetto e ancora alla ricerca di una sistemazione lontano da Milano. Il “caso Icardi” rischia di condizionare pesantemente anche questa stagione, se il giocatore continuasse ancora a rifiutare le offerte che gli arrivano. La situazione si è parzialmente ripercossa sul mercato in entrata, con il mancato arrivo di Džeko che, dopo un lungo flirt con i nerazzurri, ha rinnovato con la Roma. L’unica certezza, al momento, si chiama Romelo Lukaku che ha sostituito in tutto e per tutto Icardi.

potrebbe interessarti ancheTorino-Inter probabili formazioni: le scelte di Mazzarri e Conte

Inter, quanti precari e quanti esuberi nel reparto offensivo

Per il resto, il reparto offensivo nerazzurro è ancora molto precario. In attesa dell’arrivo di Alexis Sánchez (previsto per domani, mercoledì 21 agosto) che dovrebbe affiancare Lukaku, ci sono ancora alcune situazioni da risolvere. Se per Lautaro Martínez il posto al fianco di Lukaku è tutto da conquistare (specie con l’eventuale arrivo di Sánchez), c’è qualcun altro che rischia di trovarsi definitivamente fuori dal progetto. Stiamo parlando di Matteo Politano che, dopo essere stato riscattato in estate dal Sassuolo, potrebbe già partire non riuscendo a trovare spazio per ragioni meramente tattiche. Una volta sistemate queste situazioni, si potrà pensare al “baby” Esposito che sarà mandato in prestito da qualche parte. Settimana caldissima per Marotta e per la Beneamata.

notizie sul temaInter o Juventus: a chi farà bene la sosta?Non solo Napoli avvengono furti, anche a Torino, Milano e RomaCalciomercato Inter, Marotta scatenato: De Paul e gennaio, Kulusevski a giugno
  •   
  •  
  •  
  •