Roma: la strana coppia Petrachi-Fonseca (Petrhacker e Zorro)

Pubblicato il autore: Giuseppe Porro Segui

Shakhtar Donetsk manager Paulo Fonseca

Mancano ormai pochi giorni all’inizio del campionato, che vedrà la nuova Roma di Petrachi e Fonseca al debutto stagionale a Genova in casa dei grifoni allenati dall’ex Andreazzoli. Le aspettative sono molte per la compagine giallorossa da parte di tutte le componenti (dall’ultimo dei tifosi al primo dei dirigenti) visto la deludente stagione scorsa che ha visto la squadra capitolina arrivare al preliminare di Europa League salvo poi passare ai gironi grazie alle squalifica del Milan da parte dell’Uefa. Ora, con il mercato ancora aperto, (chiusura il 2 settembre) la “strana coppia” sta cercando di “modificare” una rosa che con pochi ritocchi può dire la sua, e tornare in Champions League dopo gli errori dello scorso anno

potrebbe interessarti ancheProbabili Formazioni Serie A 4a giornata: Lukaku in coppia con Politano, Dybala da 1′

Petrhacker e Zorro
Gli errori macroscopici della coppia MonchiDi Francesco hanno avuto ripercussioni sulla nuova stagione che sta per iniziare. Quella che partirà domenica prossima sarà il nuovo anno zero, dove non saranno piu tollerati gli errori della società che sono molteplici (ma questa è un altra storia). Innanzitutto sarà la prima stagione senza Francesco TottiDaniele De Rossi ma avrà comunque delle certezze presenti nell’attuale rosa, ma andiamo per ordine. “L’epurazione” che ogni anno ha accompagnato la società giallorossa è stata evitata quest’anno da Petrachi (Petrhacker, per via della storia da spionaggio dei file a Torino) e Fonseca (Zorro, per via della sua conferenza stampa dopo una vittoria in Champions League con lo Shaktar Donetsk). Sono partiti Manolas ed El Shaarawy per scelte personali (ed al momento non rimpiazzati ma sono due casi diversi) e sono arrivati diversi volti nuovi, ma il difficile era piazzare i “monchiani”: Olsen; N’Zonzi; Marcano; Gonalons; Kardsdorp; Santon; etc. ed in parte  è stato fatto. È arrivato un nuovo portiere che di fatto non farà rimpiangere lo svedese (ma già con Mirante si era alzata l’asticella); poi due terzini di ruolo, ovvero Zappacosta e Spinazzola; due centrali: Mancini e Cetin (ma manca il vice Manolas e non è ancora tramontata definitivamente la pista Rugani); a centrocampo Diawara e Veretout per completare la batteria dei mediani, mentre in attacco la situazione è rimasta invariata tranne per l’incognita Schick che è nella lista dei partenti (si parla di Germania) e si cerca un sostituto (i nomi sono sempre Kalinic; LlorenteMariano Diaz e Yaremchuk come da noi anticipato il mese scorso http://news.superscommesse.it/calciomercato/2019/07/roma-petrachi-e-fonseca-fanno-sul-serio-giocandosi-lall-in-383473/)

potrebbe interessarti ancheRoma-Istanbul Basaksehir 4-0 (Video Gol Highlights Europa League): Dzeko, Zaniolo e Kluivert stendono i turchi

Petrachi e Fonseca
La “strana coppia” ha lavorato molto sulla testa del gruppo, rivitalizzando alcuni giocatori che sembravano sulla lista di partenza dopo una stagione travagliata, andando a rinnovare e motivare alcuni di essi. Tutto molto semplice e scontato sulla carta, ma molto professionale e serio dal punto di vista lavorativo. Zaniolo e Under due giovani ma già veterani che insieme a Pellegrini Cristante e molti altri possono essere il futuro della compagine giallorossa, ma soprattutto il rinnovo di Edin Dzeko che era già dell’Inter, ma la cultura del lavoro della “strana coppia”, e i capricci di Icardi hanno fatto sì che la Roma abbia (ri)trovato il centravanti ideale, che con il nuovo spirito e la voglia rinnovata lo ha trasformato nuovamente da brutto anatroccolo al cigno di Sarajevo che tutti conosciamo, e che può portare la squadra giallorossa (finalmente) alla conquista di un trofeo ambito ormai da troppo tempo

notizie sul temaBologna-Roma Probabili Formazioni (Serie A 2019-20)Roma-Sassuolo 4-2 (Video Gol Serie A): gol e spettacolo all’Olimpico. Primo successo per FonsecaRoma, Mkhitaryan: “Non ho paura della pressione”
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: