Milan, Leao sfida Piatek: dilemma attacco per Giampaolo con il Verona

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Piatek, rischio panchina con il Verona. Polveri bagnate per il pistolero polacco, che non segna in una gara ufficiale dallo scorso 10 giugno. L’ultimo gol con la maglia del Milan risale addirittura al 19 maggio, nel 2-0 contro il Frosinone a San Siro. Un’estate di astinenza, una prestazione opaca con l’Udinese, una panchina con il Brescia e Krzysztof Piatek è il primo caso per Marco Giampaolo. Neanche in nazionale l’ex Genoa è riuscito a trovare la via della rete. 75 minuti giocati contro la Slovenia e 90 passati in panchina contro l‘Austria, questo il bilancio con la Polonia. Ora Piatek torna a Milanello per rimettersi a disposizione di Giampaolo. Domenica prossima c’è il Verona sulla strada del Milan. Il numero 9 rossonero deve guardarsi dalla concorrenza di Rafael Leao. Il giovane portoghese è andato a segno con il Portogallo Under 21 e potrebbe avere una chance da titolare al Bentegodi.

potrebbe interessarti ancheMilan-Inter streaming gratis e diretta tv DAZN1, dove vedere il derby oggi dalle 20.45

Leao è stato uno dei nuovi acquisti maggiormente voluti da Zvonimir Boban. Il dirigente rossonero ha puntato forte sul giovane e talentuoso portoghese, arrivato per circa 30 milioni di euro dal Lille. Il classe ’99 può giocare sia da centravanti che da seconda punta. E’ chiaro che per valorizzarlo Giampaolo dovrà cercare di ritagliargli più spazio possibile. Non facile, se si pensa che il Milan non ha anche le competizioni europee da disputare. Il tecnico milanista sta pensando di ripartire dal 4-3-3. Un modulo che ha un solo posto come attaccante puro. Al momento il titolare sembra ancora Piatek, ma le gerarchie potrebbero cambiare. In fretta.

Piatek-Leao, quale attacco per il Milan a Verona?

Saranno giorni di ampie riflessioni per Giampaolo. Il tecnico milanista ha diversi dubbi da sciogliere per la trasferta di Verona, mai banale per il Milan. Detto del possibile ballottaggio Piatek-Leao, restano ancora altri punti interrogativi. Il reparto che dovrebbe essere confermato in blocco è la difesa, con Calabria-Musacchio-Romagnoli-Rodriguez. Theo Hernandez sta lavorando a Milanello, ma non dovrebbe essere ancora pronto per domenica. Il terzino francese potrebbe andare al massimo in panchina. A centrocampo sembrano sicuri del posto Kessié e Bennacer, a patto che le loro condizioni dopo gli impegni con le nazionali siano buone. Sul centro-sinistra Calhanoglu è favorito su Paquetà, il brasiliano tornerà solo giovedì dal Sudamerica.

potrebbe interessarti ancheJuventus-Verona streaming e diretta Tv Serie A: dove vedere il match del 21/9

In attacco inamovibile Suso, ci potrebbe essere subito spazio per Rebic. Il croato è a disposizione di Giampaolo, sta al tecnico milanista valutarne le condizioni per Verona. Non impossibile rivedere ancora Castillejo titolare. Giampaolo sa che la partita di Verona è molto delicata, anche perché la settimana successiva ci sarà il derby con l‘Inter. L’allenatore rossonero ha ancora tempo per riflettere. La vera stagione del Milan comincia a Verona, un’altra falsa partenza sarebbe peggio di quella già fatta ad Udine. Molto peggio.

notizie sul temaMilan Femminile-Orobica Femminile, streaming gratis e Diretta TvMilan-Inter: Probabili formazioni Serie AProbabili Formazioni Serie A 4a giornata: Lukaku in coppia con Politano, Dybala da 1′
  •   
  •  
  •  
  •