Serie B: Dopo la penalizzazione del Pisa, altre due squadre rischiano grosso!

Pubblicato il autore: Omar Bonelli

Risultati immagini per penalizzazioni serie b


In serie B sono giornate molto calde. La notizia di oggi è la pesante penalizzazione inflitta al Pisa con 3 punti da scontare per la squadra nerazzurra. Ma non è finita qui, altre due squadre rischiano grosso e a breve anche loro, potrebbero incorrere in una penalizzazione importante. Si tratta di Latina e Avellino che per motivazioni diverse, rischiano di perdere punti importanti in chiave salvezza con conseguente ridefinizione delle gerarchie nella zona calda della classifica.

Penalizzazioni Serie B.  Il Pisa perde quattro punti

La motivazione del -3 da scontare nella stagione attuale ai danni del Pisa, è da ricercare nel deferimento per inadempienze con la Covisoc a carico di Lorenzo Petroni che è stato inibito anche per 5 mesi. Inoltre la società pisana dovrà anche pagare un’ammenda di 22.000 euro. Il Pisa che in totale ha avuto ben 4 punti di penalizzazione da inizio stagione, adesso è scalato a 30 punti in classifica, retrocedendo al terzultimo posto. Fortunatamente, per i toscani, dovrebbe trattarsi dell’ultima penalizzazione del campionato.

Serie B penalizzazioni, rischiano Latina e Avellino

Archiviato il caso Pisa, ora a breve si attendono novità su Latina e Avellino. Anche la società laziale è stata deferita per inadempienze Covisoc e rischia da 2 a 6 punti. Anche se i problemi societari ora sembrano scongiurati, con ogni probabilità il Latina sarà penalizzato in graduatoria. Situazione diversa in casa Avellino. La squadra di Novellino con 37 punti, attualmente è fuori dalla zona a rischio ma incombe il processo sul calcioscommesse. La società irpina dovrà rispondere delle accuse per la partite Avellino-Reggina e Modena-Avellino. La richiesta massima sarebbe di 7 punti, anche se la società biancoverde punta a prenderne al massimo 3. La sentenza del processo su questa vicenda è prevista per la prima metà di aprile.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •  
Tags: