Calcioscommesse Avellino: meno 3 per i biancoverdi. Izzo squalificato per 18 mesi

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Calcioscommesse Avellino

Calcioscommesse Avellino, ecco la sentenza

Calcioscommesse Avellino, è arrivato la sentenza di primo grado da parte del Tribunale Federale nei confronti dei tesserati coinvolti nel procedimento. Sotto accusa due partite del campionato di serie B della stagione Avellino-Reggina e Modena-Avellino. Tre punti di penalizzazione da scontare in questo campionato per i biancoverdi, oltre a 50mila euro di multa. Questa la sentenza per quanto riguarda il club biancoverde. Prosciolto il presidente dell’Avellino, Walter Taccone, così come Castaldo, Arini(ora alla Spal) e l’ex Biancolino, ora inattivo. 18 mesi di squalifica per Armando Izzo, ora al Genoa, anche per lui sono 50mila gli euro di ammenda. Per quanto riguarda gli altri tesserati coinvolti, cinque anni di squalifica e 50 milan euro di multa per Luca Pini, all’epoca dei fatti tesserato per l’Asd Torbellamonaca. Stessa pena per Francesco Millesi, all’epoca dei fatti tesserato dell’Avellino. Una stangata per Izzo che già sabato quindi non potrà scendere in campo con il Genoa. Il difensore del giro della Nazionale Ventura presenterà certamente appello. La Procura Federale aveva chiesto sei anni di squalifica, più la radiazione. Il legale di Izzo, l’avvocato Antonio De Renzis si appellerà in secondo grado. Izzo punta ad una riduzione di una pena che potrebbe andare dai sei ai dodici mesi. Con i tre punti di penalizzazione l’Avellino scende da 44 a 41 punti, perdendo una posizione in classifica in favore della Pro Vercelli. Gli irpini restano con quattro punti di vantaggio sulla zona playout. Una posizione comunque abbastanza rassicurante, fossero stati sette i punti di penalizzazione la situazione sarebbe stata molto più allarmante. In attesa di ricorsi e appelli, ora Novellino e i suoi devono pensare solo alla prossima partita di campionato. A Pasquetta i lupi faranno visita al Pisa di Gattuso, attualmente penultimo in classifica. L’Avellino può affrontare questa partita con un animo più serena, visto che la sentenza del Tribunale Federale è stata piuttosto morbida. Sette partite di campionato per terminare una stagione tribolata per l’Avellino. Con una salvezza che si è fatta un po’ più complicata, ma non impossibile da raggiungere, l’incubo calcioscommesse sembra finalmente terminare.

Calcioscommesse Avellino, Taccone:” Faremo ricorso, se ci penalizzano lascio”

In merito alla sentenza del Tribunale Federale sul calcioscommesse Avellino ecco le prime parole del presidente biancoverde Walter Taccone:Faremo ricorso e se avremo ancora una penalizzazione lascio”. Non usa tanti giri di parole Taccone, soddisfatto ma non troppo dalla sentenza: “Sono felice per come è andata per l’Avellino e per me, perché siamo riusciti a dimostrare la totale estraneità della società e dei tesserati in questa presunta combine. “Sono arrabbiato perché il nome dell’Avellino va in prima pagina per una penalizzazione per illecito sportivo. Questo non va bene. Perciò non ci fermeremo ed inoltreremo ricorso. Taccone sottolinea la volontà di andare avanti per il completo proscioglimento dell’Avellino:”La procura non ha nulla, né prova né intercettazioni. Nel ricorso punteremo all’annullamento completo della pena”. Taccone conclude così:” Forse l’Avellino sta dando fastidio a qualcuno, ma di sicuro tutto ciò fa venire voglia di lasciare tutto. Aspetto giugno, se avremo penalizzazioni dopo i ricorsi, trovatevi un altro presidente”.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •