Serie B, Novara-Brescia: le probabili formazioni, precedenti e curiosità

Pubblicato il autore: Giacomo Luigi Uccheddu Segui
PARMA, ITALY - DECEMBER 16: Official ball of Robe di Kappa during the Serie B match between Parma Calcio and AC Cesena at Stadio Ennio Tardini on December 16, 2017 in Parma, Italy. (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Alle ore 20.30 di questa sera si chiuderà la trentesima giornata del campionato di Serie B con il posticipo che vedrà opposte Novara e Brescia allo Stadio Silvio Piola. La squadra guidata da Domenico Di Carlo è reduce da un punto guadagnato nelle ultime quattro giornate di campionato e attualmente occupa la quint’ultima posizione che vorrebbe dire Play Out salvezza da giocarsi attualmente contro la Virtus Entella, le rondinelle hanno due punti in più ma anche una partita in meno rispetto agli avversari odierni e nelle ultime cinque giornate hanno maturato dieci punti perdendo lo scorso Martedì contro una delle squadre più in forma del torneo ossia il Perugia.

Precedenti e curiosità – E’ 27 il totale delle sfide giocate tra Novara e Brescia in casa della squadra piemontese, ben 22 match sono stati disputati nel campionato cadetto, 3 in Prima Divisione e 2 in Coppa Italia di cui una della Serie C. La squadra padrona di casa si è imposta in 15 occasioni, 7 sono i pareggi e 6 le vittorie delle rondinelle, ben 45 le reti messe a segno dal Novara, 24 quelle dal Brescia. Perfetto equilibrio negli ultimi quattro confronti terminati con due vittorie per parte, il pari non si verifica dal 17 Aprile 1977 quando il match si chiuse senza reti. Quello di questa sera sarà il quinto confronto tra le due squadre al Piola durante il mese di Marzo, due vittorie per parte nei precedenti quattro incontri con le ultime due ottenute dai bresciani nel 1974 col punteggio di 2-1 e nel 1960 per 3-1. L’ex centrocampista Giuseppe Mainardi detiene il ‘trono’ di capocannoniere della sfida con quattro reti messe a segno grazie alle doppiette del 42′ e del 48′, sotto di lui Gino Cappello autore di tre reti tutte nello stesso match durante il 4-0 del 19 Marzo 1957.

potrebbe interessarti ancheSerie B: Brescia e Carpi, esonerati gli allenatori. Corini e Castori subentrano a Suazo e Chezzi

Novara, la formazione – Di Carlo cambia i suoi rispetto alla gara persa per 0-1 sul campo del Frosinone passando dal 3-5-2 al 4-4-2. Arretrati in difesa Dickmann sulla destra e Golubovic sulla sinistra, Mantovani conserva il proprio posto al centro della difesa, a fargli compagnia ci sarà il rientrante Chiosa mentre per Golubovic e Troest dovrebbe esserci la panchina. A centrocampo Moscati agirà largo sulla destra, centralmente confermato Casarini il cui compagno sarà Ronaldo che andrà a sostituire l’infortunato Maracchi, sulla corsia sinistra spazio al giovane Di Mariano. In avanti a far compagnia a Puscas ci sarà Sansone il quale dovrebbe essere preferito a Macheda.

potrebbe interessarti ancheSerie B, il Pescara con qualche dubbio in vista della trasferta di Brescia

Brescia, la formazione – Roberto Boscaglia schiera le rondinelle col 4-2-3-1, così come a Perugia ma rispetto alla trasferta in terra umbra cambia qualcosa in difesa dove il rientrante Daniele Gastaldello tornerà in possesso del posto da titolare, a farne le spese sarà Biagio Meccariello. In mediana conferma per Martinelli, al suo fianco non ci sarà Ndoj ma Tonali. Sulla 3/4 conferme per Embalo e Torregrossa, sulla parte destra agirà Davide Bisoli e non Federico Furlan. Unica punta l’airone Andrea Caracciolo, ex della partita che, al Novara, ha già segnato in quattro occasioni tra la stagione 2012-13 e la 2013-14.

notizie sul temaBrescia, Cellino al veleno: “Serie B a 22 squadre? Sistema marcio da rifondare”Brescia-Perugia 1-1 (Video Gol Highlights Serie B): Vido nega la vittoria alle RondinelleSerie B, anticipo del venerdì in diretta tv sulla Rai: il programma dei match
  •   
  •  
  •  
  •