Inter da retrocedere? La Fiorentina “smentisce” Panerai, ma il consigliere rilancia

Pubblicato il autore: Carlo Perigli Segui

La Fiorentina bolla come “opinioni personali” le recenti dichiarazioni del consigliere Panerai, che però rilancia le accuse contro l’Inter

Futuro SalahProsegue la diatriba scoppiata intorno al caso Salah tra Inter e Fiorentina, anche se questa volta la società toscana, che ha già diffidato il club di corso Vittorio Emanuele, poggia il piede sul freno, bollando come “considerazioni personali” le parole espresse nella giornata di ieri da Panerai. Il consigliere d’amministrazione del club viola, in un tweet apparso ieri, si era difatti espresso duramente nei confronti dell’Inter, attaccando la situazione finanziaria del club e parlando addirittura di retrocessione per il club nerazzurro. “Platini sa che l’Inter e’ fuori dalla legge del fair play. Per Salah e gli altri acquisti milionari. E’ l’occasione per una iniziativa esemplare. Se le societa’ del calcio dovessero rispettare la trasparenza, l’Inter sarebbe già retrocessa. Che soldi sono, di chi, a partire dalle Cayman?
Immediata la risposta dell’Inter, che in comunicato aveva precisato che “nessuno si deve permettere di parlare a sproposito della nostra società mettendone in discussione solidità e trasparenza. Nessuno si deve permettere di offendere il club, e di conseguenza i propri tifosi, con dichiarazioni che sono totalmente prive di ogni fondamento“. A questo punto anche la Fiorentina, forse per non aggravare ulteriormente il conflitto in corso, ha corretto il tiro. “In merito alle affermazioni del consigliere di Amministrazione dott. Panerai – scrive la società in un comunicato – ACF Fiorentina precisa che si tratta di considerazioni a carattere personale non concordate con la società“. Tuttavia, il consigliere non si tira indietro, e rilancia le accuse nei confronti dell’Inter, citando un  analogo caso di “scorrettezza” risalente al (mancato) trasferimento di Luca Toni. “[la violazione dell’articolo 18] non sarebbe una novità perché lo stesso atteggiamento, anche se con uno stile diverso, lo ebbe nella trattativa con Luca Toni. Nella quale la società Fiorentina alla fine fece rispettare gli accordi a Luca Toni, avendo anche dichiarato che era stato contattato dall’Inter nonostante fosse sotto contratto con la Fiorentina.

potrebbe interessarti ancheInter-Slavia Praga: diretta tv e streaming, dove vedere Champions League 17 settembre, ore 18:55

Accuse alle quali l’Inter non ha ancora risposto, limitandosi però a precisare, nel sopracitato comunicato, che “la Fiorentina sta chiaramente cercando di coinvolgere l’Inter in una vicenda che non la riguarda, per coprire un problema fra lei e il giocatore Salah. Tra l’altro, FirstOnline riporta le parole dell’avvocato del giocatore, secondo cui “Salah è un giocatore del Chelsea in questo momento“. Ed è qui che la storia si complica, lasciando ai legali l’ardua sentenza: se il difatti il fantasista egiziano appartiene ai blues, ed in caso è a loro che l’Inter deve rivolgersi prima di contattare il giocatore, che diritti può vantare la Fiorentina in questa storia?

potrebbe interessarti ancheInter-Slavia Praga streaming gratis e diretta tv Uefa Youth League, dove vedere il match oggi 17 settembre

notizie sul temaInter, la frase di Conte vs Sarri fa infuriare i tifosi della Juventus: insulti e polemiche sui socialAncora razzismo in Italia, stavolta al Bentegodi, cori su Kessie e DonnarummaInter, De Vrij:”Dobbiamo cercare di migliorare”
  •   
  •  
  •  
  •