Il gigantesco valzer delle panchine: ecco il quadro

Pubblicato il autore: massimiliano granato Segui

image

potrebbe interessarti ancheFantacalcio – I Casi Complicati da Gestire al Fantacalcio

Siamo a Marzo e mancano nove giornate al termine della stagione. In testa è lotta-scudetto tra Napoli e Juventus Coltivano sogni Champions Roma, Fiorentina e Inter. Sulle panchine iniziano a farsi largo le indiscrezioni per la prossima stagione: per ora sono solamente voci, idee, progetti. Però ci sono alcune indiscrezioni che creano stupore, anche se ovviamente nulla è deciso.
ATALANTA- E’ noto che la stagione orobica non sta andando nel migliore dei modi. Certo, il mercato non aiuta ma la posizione di Edoardo Reja non è molto solida, anzi. Il nome più gettonato è quello di Andrea Stramaccioni, attuale tecnico del Panathinaikos. L’ultima stagione in Italia (Udinese) non è stata certo positiva, però parrebbe vicino alla panchina bergamasca.
BOLOGNA: Donadoni sta facendo bene ed è volontà della dirigenza di farlo restare. Ma se arriva la Nazionale, Ventura parrebbe il candidato numero uno.
CARPI: Castori dovrebbe rimanere anche in caso di retrocessione. Però c’è l’idea Calori, al debutto assoluto in A
CHIEVO: la stagione dei clivensi è stata positiva. Maran è praticamente certo di rimanere. Più defilata l’idea Corini (che piace all’Hellas) e quella di Baroni, attuale tecnico del Novara.
FIORENTINA: la questione sembra più spinosa del dovuto. Sousa sta facendo molto bene, ma è rimasto deluso dal mercato, c’è poco da dire. Stuzzica e non poco l’idea Di Francesco, già tra i papabili di quest’estate.
FROSINONE: nonostante la classifica, il debuttante Stellone non è andato proprio male, però si pensa anche a Mandorlini, esonerato dal Verona a novembre, e a Drago, attuale tecnico del Cesena. Dipenderà anche dalla categoria.
GENOA: annata sottotono per i liguri. Gasperini non pare così sicuro. Era dato come probabile al Torino, ovviamente verificando la situazione-Ventura, legato ancora da un anno di contratto. In pole ci sarebbe Juric, attuale tecnico del Crotone.
INTER: i nerazzurri hanno deluso nel girone di ritorno. Mancini non è così sicuro, anche se molto probabile. Per il dopo-Conte (dato per certo al Chelsea) potrebbe essere favorito. In lizza per la panca nerazzurra ci sono Montella, Bielsa ( sponsorizzato da Zanetti), e Frank De Boer, attuale tecnico dell’Ajax.
JUVENTUS: Allegri sta compiendo un nuovo miracolo, ma a Torino non pare inamovibile: troppo ghiotta l’idea Real Madrid. Se dovesse partire, tra i papabili ci sarebbero Vincenzo Montella (vecchia idea della proprietà) o Paulo Sousa, anche questa idea già pensata tempo fa.
LAZIO: durante l’anno si pensava a Trapattoni per sostituire Pioli in corsa. Poi la situazione è migliorata, nonostante non vi sia continuità di risultati. In pole ci sarebbe Sinisa Mihajlovic, il cui futuro a Milano è più incerto che mai. Poi c’è Juric, allenatore del Crotone, adocchiato anche dal Genoa.
MILAN: si diceva di Mihajlovic. In caso di divorzio la dirigenza pensa a Di Francesco, visti i risultati col Sassuolo: non dispiacerebbe Donadoni, anche se gli ex giocatori hanno fin qui fatto flop. Un’altra idea stuzzicante sarebbe quella di Maurizio Sarri, la cui posizione a Napoli non è così solida come si pensi.
NAPOLI: dipende da come finirà il campionato e se ci sarà accordo tra lui e il presidente. In caso di separazione (ma le possibilità non paiono alte)c’è sempre l’idea Montella, che poteva già concretizzarsi quest’estate.
PALERMO: è arrivato Novellino e debutterà domenica sera contro il Napoli. Spunta il nome, ancora una volta di Juric del Crotone, ma è tutto avvolto nella nebbia.
ROMA: è l’unica panchina dove la posizione di Spalletti è più solida che mai.
SAMPDORIA: Montella è riuscito a migliorare una situazione molto precaria, ma la sua permanenza a Genova è avvolta nel dubbio. Se dovesse migrare altrove, ci sarebbe l’idea Pioli, desideroso di rilanciarsi.
SASSUOLO: come è noto, sono tutti entusiasti di Di Francesco, ma sono anche certi che sia difficile trattenerlo. Se dovesse andarsene, ci sono tre idee pronte: Pioli, Giampaolo e Maran.
TORINO: dipende come andrà la stagione. Ventura ha un anno di contratto ma si sa come vanno queste cose (vedi Montella a Firenze): bisogna capire se c’è volontà reciproca di continuare assieme. Pioli e Gasperini appaiono i papabili. Più defilata l’idea Di Francesco.
UDINESE: l’annata è stata deludente ed è alquanto difficile che Colantuono rimanga. Pioli è annoverato come idea, ma anche quella dell’ex Calori.
VERONA: nonostante tutto, Del Neri non sta facendo male e la dirigenza lo vorrebbe avere anche per la risalita immediata in A: bisogna capire se potrebbe accettare. Se dovesse andarsene, si pensa a Di Carlo, attualmente allo Spezia, oppure a Corini e Oddo.
NAZIONALE: pare deciso che Conte emigri dopo l’Europeo, comunque vada. Donadoni stuzzica, e sarebbe il secondo ritorno, dopo quello di Lippi nel 2009. In lizza però c’è l’idea Mancini.

potrebbe interessarti ancheMilan, André Silva prepara il ritorno?”Leonardo mi manda tanti messaggi”

notizie sul temaMoratti: “Scelta inutile della società. Icardi ottimo capitano e perché…”L’Inter, i coniugi Icardi e un possibile terzo incomodoFantacalcio – I casi spinosi di chi non gioca più!
  •   
  •  
  •  
  •