Panchina Inter: Jardim per il dopo Pioli? Kia in tribuna per Monaco-Borussia Dortmund

Pubblicato il autore: Antonio Guarini
panchina inter

Panchina Inter, Jardim per il dopo Pioli

Stefano Pioli è sempre più lontano dalla panchina Inter, lo conferma il fatto che il nome di Leonardo Jardim si fa sempre più insistente ad Appiano Gentile. Pioli in poche settimane si è giocato quanto di buono aveva fatto nei mesi precedenti. Un punto in tre partite e l’Europa League sempre più lontana. Dai sogni Champions League alla possibilità di restare fuori dalle Coppe Europee. Il destino dell’ex allenatore di Bologna, Parma e Lazio appare quindi segnato. Suning sta cercando in tutti i modi di convincere uno tra Diego Simeone ed Antonio Conte a sedere sulla panchina Inter della prossima stagione. Difficilmente però i due tecnici si muoveranno da Madrid e Londra. I vertici nerazzurri allora stanno scandagliando il mercato allenatori a caccia di piste alternative. Una di queste porta al tecnico del Monaco Jardim. Questa sera al Louis II di Montecarlo sarà presente in tribuna anche Kia Joorabchian. Il potente procuratore di origine iraniane da sempre molto vicino a Suning assisterà a Monaco-Borussia Dortmund. Jardim insieme al Monaco sta disputando un’ottima stagione al Monaco. I monegaschi sono in testa alla Ligue 1 e con un piede in semifinale di Champions League. Il 43enne allenatore portoghese di origine venezuelana è alla terza stagione con il Monaco. Centrando la semifinale migliorerebbe quanto fatto nel 2014/2015, quando i biancorossi vennero eliminati nei quarti dalla Juventus di Allegri. Jardim è arrivato nel Principato dopo aver allenato Beira Mar, Braga, Olympiacos e Sportin Lisbona. Amante del calcio offensivo, Jardim gioca prevalentemente con il 4-4-2. Grande corsa, esterni molto offensivi e attaccanti veloci, questo il credo calcistico di Jardim. All’Inter il tecnico portoghese ritroverebbe quel Kondogbia lanciato nel grande calcio proprio nel Monaco. Il 4-2-3-1 dei nerazzurri potrebbe adattarsi bene alle idee di Jardim. Magari il portoghese vorrebbe una vera seconda punta vicino a Icardi, come Mbappè, già accostato all’Inter nelle scorse settimane.

Panchina Inter: non solo Jardim, ipotesi Spalletti per i nerazzurri

Jardim piace a Suning per la panchina Inter della prossima stagione. C’è la possibilità però che i vertici nerazzurri vogliano puntare su un tecnico già esperto di serie A. Ecco che quindi torna di moda la pista che porta a Luciano Spalletti. L’attuale allenatore della Roma lascerà i giallorossi a fine stagione, questa sembra chiaro. L’Inter potrebbe puntare su uno Spalletti voglioso di rivincite dopo la non esaltante stagione in giallorosso. Insieme a Spalletti potrebbe arrivare come nuovo direttore sportivo Walter Sabatini. La posizione di Piero Ausilio all’Inter non è proprio salda come in passato. Gli ultimi risultati e qualche polemica interna potrebbe portare alla rivoluzione nerazzurra. Ad Appiano Gentile potrebbe tornare anche Lele Oriali, uno degli uomini chiave dell’epoca d’oro targata Mourinho. A oggi l’Inter è fuori dalle Coppe Europee, uno smacco per i sogni di grandezza di Suning. Se i nerazzurri non dovessero centrare l‘Europa League allora la rivoluzione sarebbe inevitabile e lì nessuno potrà stare più tranquillo ad Appiano Gentile.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •